The news is by your side.

Coronavirus: aumentano ricoveri per difficoltà respiratorie, ospedale Pescara pieno


Pescara. Continuano a peggiorare i numeri dell’emergenza coronavirus in Abruzzo. Sono 449 i nuovi casi accertati nelle ultime ore. E’ il dato più alto del 2021 e tra i più alti degli ultimi due mesi. Quattro i decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.482. Continuano ad aumentare i ricoveri, che passano dai 458 di ieri ai 474 di oggi. E infatti il Covid Hospital di Pescara è al completo: scattato il trasferimento dei pazienti in altre strutture. I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 4.336 tamponi molecolari: è risultato positivo il 10,36% dei campioni. I nuovi positivi hanno età compresa tra 4 mesi e 90 anni.

Quelli con meno di 19 anni sono 109: 10 in provincia dell’Aquila, 37 in provincia di Pescara, 33 in provincia di Chieti e 29 in provincia di Teramo. I quattro decessi, tre dei quali relativi ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl, riguardano persone di età compresa tra 59 e 89 anni: due in provincia di Pescara, una in provincia di Teramo e una in provincia di Chieti. La località con più nuovi casi è ancora una volta Pescara, con 68 contagi recenti. Il dato sale a oltre 150 se si considerano anche Chieti, Montesilvano, Spoltore, San Giovanni Teatino e Francavilla al Mare. Gli ultimi numeri confermano come l’area metropolitana sia la zona più colpita.

Solo nel capoluogo adriatico la media, dal primo gennaio ad oggi, è di oltre 30 contagi al giorno. A livello provinciale, l’incremento più consistente si registra nel Pescarese (+173), seguito dal Chietino (+124), dal Teramano (+78) e dall’Aquilano (+50). Gli attualmente positivi sono 10.019 (-43 rispetto a ieri): 427 pazienti (+13) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 47 (+3, con 4 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9.545 (-59) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 32.162 (+488).

Nelle ultime ore sono stati eseguiti anche 1.712 test antigenici. Al completo il Covid Hospital di Pescara, struttura realizzata in tempi record in primavera per far fronte all’emergenza sanitaria. E’ in corso, già
da ieri, il trasferimento di parte dei pazienti, che al momento vengono portati all’ospedale dell’Aquila. In
aumento, infatti, i ricoveri nella struttura pescarese: i posti che si liberano con le dimissioni vengono
rapidamente occupati. Tanti, in queste ore, gli accessi in pronto soccorso da parte di soggetti che necessitano di ricovero. “Aumentano gli arrivi di persone con insufficienza respiratoria – afferma il direttore delle Malattie infettive di Pescara, Giustino Parruti – e questo elemento conferma il peggioramento della situazione”.

Potrebbe piacerti anche