The news is by your side.

Coronavirus e Fase 2, riprende in Abruzzo l’attività degli sport equestri

Al momento si possono svolgere solo allenamenti

Pescara. Dopo due mesi durissimi con lo stop per l’emergenza Covid-19 è ripartita l’attività della Fise, la Federazione Italiana Sport Equestri Abruzzo presieduta da Rocco De Nicola. Sul territorio regionale sono 54 i centri equestri, con 2mila e 400 tesserati e 1200 cavalli. “Ferma l’attività abbiamo però lavorato, per dar da mangiare ai cavalli, lavarli, pulirli e movimentarli, tutto senza alcuna entrata”, spiega De Nicola, “oggi abbiamo ripreso l’attività, ma solo per allenamenti, con attività individuale da svolgersi per appuntamento. L’attività agonistica è sospesa, i binomi (cavallo e cavaliere) entrano in pista rispettando le distanze. Oggi l’attività vede vestizione del cavallo, attività in pista e alla fine pulizia del cavallo con igienizzazione di finimenti, sella e redini”.

“In attesa della terza fase”, conclude De Nicola, “continuiamo con i soli allenamenti, grazie anche all’aiuto della Federazione: stornati 24mila euro ai nostri centri. Guardiamo al futuro con la speranza di poter riprendere in estate le prime manifestazioni nazionali”.

Potrebbe piacerti anche