The news is by your side.

Coronavirus, dal Comune di Pescara un milione di euro per i bisognosi: borsellino elettronico, buoni spesa e pacchi alimentari

Pescara. La giunta comunale di Pescara ha deliberato, ieri mattina, il piano di interventi a sostegno delle famiglie e delle imprese messe in difficoltà economica dall’emergenza sanitaria e dall’interruzione delle rispettive attività. Il provvedimento applica, su base locale, le indicazioni dell’ordinanza della Protezione civile nazionale del 29 marzo, che dava priorità ad un primo incremento del fondo di solidarietà alimentare a favore della popolazione colpita dalla pandemìa e alle ricadute di questa sulla capacità di sostentamento delle stessa.

Il Comune ha messo a disposizione di questo intervento 675mila euro provenienti dalla ripartizione dei 400 milioni stanziati dal Governo; ma ha portato la disponibilità complessiva a un milione di euro grazie al recupero di fondi propri.

Due sono gli strumenti che saranno utilizzati per erogare i benefici:
a) buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari in esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato o da pubblicare a breve da ciascun Comune nel proprio sito istituzionale, che si provvederà a comporre in questi giorni;
b) generi alimentari o prodotti di prima necessità (cosiddetti “pacchi alimentari”).
Il “borsellino elettronico”, in molti casi, permetterà la gestione informatizzata dei contributi materiali.

Per acquisire informazioni utili per la compilazione dei moduli di richiesta per generi alimentari o prodotti di prima necessità, di cui all’ordinanza del capo della Protezione civile n.658 del 29/03/2020, è possibile contattare il numero 085 4283200,
che sarà attivo nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 aprile nelle seguenti fasce orarie:

sabato 4 aprile
dalle 15 alle  19

domenica 5 aprile
dalle 10 alle 14
dalle 15 alle 19.

Potrebbe piacerti anche