The news is by your side.

Coronavirus, la Procura di Pescara indaga sui boom di contagi nel capoluogo adriatico

Pescara. La Procura di Pescara indaga sulla crescita esponenziale di contagi registrata nelle ultime settimane nel capoluogo adriatico e nell’area metropolitana. Ieri e l’altroieri i Carabinieri del Nas sono stati in Regione, a Pescara e all’Aquila, alla Asl e in ospedale, per eseguire un decreto di esibizione emesso a firma dei pm Sciarretta e Benigni. Acquisiti i verbali delle riunioni delle unità di di crisi, gli atti relativi all’emergenza e i dati sui contagi. Il reato ipotizzato, come riporta anche il quotidiano ‘il Centro’, è omissione di atti d’ufficio.

La Procura si sta concentrando sulla gestione dell’emergenza negli ultimi giorni, considerata l’esplosione dei contagi. I casi di Covid-19 stanno aumentando in modo repentino, complice la rapida diffusione della variante inglese, responsabile del 70 per cento dei contagi. I militari del Nas hanno acquisito tutti gli atti relativi alla materia, in tutti i luoghi preposti alla gestione sanitaria, per successive verifiche sulle attività finalizzate a contenere l’emergenza epidemiologica.

 

Potrebbe piacerti anche