The news is by your side.

Coronavirus, l’appello della Confcommercio Pescara: riaprire i negozi da lunedì

Pescara. “Finalmente si assiste ad un deciso calo dei contagi su Pescara e provincia nell’ultima settimana e quindi esistono tutti i presupposti per un allentamento delle restrizioni da zona rossa in vigore in diversi comuni del nostro territorio. Occorre riaprire da lunedì 22 marzo le attività commerciali senza alcun indugio e siamo certi che la nuova ordinanza del presidente Marsilio si muoverà in questa direzione”. Lo afferma il presidente di Confcommercio Pescara, Riccardo Padovano.

“Ricordiamo”, dice, “che le attività commerciali a Pescara e in tanti comuni della provincia sono chiuse da oltre un mese e che un periodo così lungo con incassi zero non è più sostenibile da tante piccole imprese che devono continuare a sostenere costi fissi e pagamenti nei confronti dei fornitori. L’apertura dei negozi diviene ancora più impellente e improrogabile in considerazione dei ritardi nell’erogazione dei ristori già previsti e del fatto che ancora non si conoscono modalità e tempistiche dei nuovi sostegni che stiamo aspettando dall’inizio dell’anno”.

“Circa l’aspetto sanitario ci teniamo a precisare che le imprese del commercio rispettano scrupolosamente rigidi protocolli di sicurezza che di fatto rendono quasi impossibile il contagio. Occorre invece insistere sulle vaccinazioni e su campagne di persuasione all’uso delle mascherine ed al mantenimento delle distanze di sicurezza”, conclude Padovano, “in quanto è ormai evidente a tutti che la stragrande maggioranza dei contagi avviene fra le mura domestiche o in ambiti in cui si allenta l’attenzione sull’uso delle mascherine”.

Potrebbe piacerti anche