The news is by your side.

Coronavirus, sgomberata casa di riposo nel pescarese: nove anziani ricoverati in ospedale

Loreto Aprutino. Sgomberata, nella serata di ieri, la casa di riposo “M. Acerbo De Pasquale” di Loreto Aprutino, nel pescarese, dopo che sono stati accertati alcuni casi di positività al Covid-19. Nella struttura c’erano complessivamente 24 persone, ma 6 erano già state trasferite nei giorni scorsi. Diciotto i pazienti portati via oggi: nove sono stati trasferiti negli ospedali di Pescara, L’Aquila e Atri, perché positivi o perché in condizioni di salute più serie; altrettanti sono stati trasportati in altre case di riposo, dove rimarranno in isolamento.

Alle attività di trasferimento, a cura della protezione civile, ha preso parte anche il sindaco, Gabriele Starinieri, medico di base in paese, il quale sottolinea come si tratti di “un’azione per il contenimento del virus in un piccolo territorio”. Anche il governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio, nei giorni scorsi si era interessato della situazione nella struttura, che si era trovata improvvisamente senza personale addetto in quanto otto dei nove operatori in servizio hanno presentato il certificato medico. L’unità di crisi della protezione civile della Regione Abruzzo aveva quindi affidato l’incarico a una cooperativa specializzata nell’assistenza agli anziani.

Potrebbe piacerti anche