The news is by your side.

Covid: Abruzzo ha dati da zona bianca, incidenza scende a 44 (è il dato più basso da ottobre a oggi)

Pescara. L’incidenza settimanale dei casi per centomila abitanti, in Abruzzo, scende al di sotto di 50: alla luce dei dati odierni è a 44.

Un valore – il più basso degli ultimi sette mesi e, cioè, dal 12 ottobre 2020 – che apre le porte al passaggio in zona bianca. L’Abruzzo, d’altronde, è una delle regioni che dal 7 giugno potrebbero passare nella fascia di rischio senza restrizioni.

Tra i parametri necessari per il passaggio in zona bianca c’è proprio un’incidenza prolungata inferiore a 50. Il dato, nelle ultime settimane, sta scendendo rapidamente: un mese fa l’incidenza era più del doppio di quella odierna e solo sette giorni fa era quasi a 70.

La situazione, ovviamente, varia da territorio a territorio, ma tre province su quattro presentano un dato uguale o
inferiore a 50.

Il quadro migliore è quello del Pescarese, che ha un’incidenza al di sotto di quota 50 da oltre un mese: ora è a 26.

La provincia di Pescara è stata per circa 30 giorni quella con il dato più basso d’Italia; alcuni giorni fa è stata superata, pur restando tra le dieci migliori.

Seguono il Teramano, che è a 41, e l’Aquilano che, con 50, registra il dato più basso dall’inizio dell’anno.

In coda c’è il Chietino, con un’incidenza pari a 55, comunque in rapida flessione rispetto alle scorse settimane.

Potrebbe piacerti anche