The news is by your side.

Covid, arrivano 500mila euro in favore dei congiunti degli infermieri deceduti

Pescara. L’iniziativa “Uniti oltre le attese”, avviata la scorsa primavera dal Gruppo BPER Banca, volta a mitigare gli effetti negativi del Covid-19 attraverso uno stanziamento di oltre 3 milioni di euro, ha esteso il proprio raggio d’azione in favore del personale sanitario colpito in modo diretto dalla pandemia.

In particolare, BPER ha istituito lo scorso 18 marzo, in occasione della prima giornata nazionale in memoria delle vittime da Coronavirus, il Trust multi-progetto per le emergenze denominato “Uniti oltre le attese”, che prevede, tra le altre attività, un primo fondo di 500.000 euro dedicato alle famiglie degli infermieri deceduti a causa del Covid-19.

Il progetto benefico, realizzato tramite BPER Trust Company, la società del Gruppo BPER fondata nel 2012 e specializzata in consulenza non finanziaria per la protezione del patrimonio e la gestione di trust, comporterà l’attivazione della procedura presso l’Agenzia delle Entrate per ottenere la qualifica di Onlus. Per l’impostazione del trust, BPER Trust Company ha potuto contare sul prezioso supporto del Prof. Avv. Maurizio Lupoi e del notaio Carlo Camocardi, dello Studio Notarile Vincenzi Camocardi, per la formalizzazione dell’atto.

La costituzione dei criteri per l’accesso al fondo da parte dei familiari degli infermieri colpiti da Covid-19 è stata realizzata in collaborazione con FNOPI (Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche), a cui il Trust di BPER riconoscerà, inoltre, una donazione diretta in favore del Fondo di solidarietà “Noi Con Gli Infermieri”. Quest’ultimo, istituito da FNOPI, supporta da un anno non solo le famiglie dei professionisti colpiti in modo mortale dal virus, ma anche numerose altre tipologie di infermieri danneggiati.

Potrebbe piacerti anche