The news is by your side.

Covid hospital di Pescara, Testa: Petrucci dovrebbe usare il buon senso e non strumentalizzare

Pescara. “Pd e 5 stelle si alternano nel trovare qualsiasi appiglio pur di attaccare la maggioranza del governo regionale sul Covid Hospital di Pescara che stanno rendendo un vero e proprio “tormentone”. Quest’oggi è la volta del consigliere Pierpaolo Pietrucci il quale nell’evidenziare la situazione di emergenza determinatasi nella Rsa “Don Orione” di Avezzano, tira pretestuosamente in ballo la struttura ospedaliera di Pescara sostenendo
che non sia in grado di ospitare pazienti – evidentemente provenienti dalla succitata Rsa – perché priva di personale sanitario” dichiara il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale
Guerino Testa.

“Va innanzitutto chiarito che il Covid Hospital ha personale sufficiente a garantire assistenza agli attuali ricoverati e che in previsione degli aumenti di contagiati era già stata avviata attività di reclutamento di ulteriori risorse ovvero
45 infermieri, 15 operatori socio sanitario, 13 medici laureati, 3 medici specializzati e 2 medici specializzandi come risulta dagli avvisi pubblici. Ciò detto, va aggiunto che occorre logica e buon senso nella dislocazione dei pazienti i quali tendenzialmente vengono ricoverati nelle strutture prossime ai luoghi di residenza prima di un eventuale
trasferimento in ospedali della regione più distanti. E’ evidente, quindi, che l’ospedale covid di Pescara non può essere inteso come l’unico presidio in grado di accogliere tutti i pazienti abruzzesi. Si tratta semplicemente di buon senso appunto che sicuramente non manca al consigliere Pietrucci che vuole invece strumentalizzare una situazione ahinoi
impegnativa e delicata. Appare superfluo ribadire che dal covid hospital non sia stato rifiutato nessun ricovero” conclude Testa.

Potrebbe piacerti anche