The news is by your side.

Covid, party illegale nel cuore del Parco della Majella: 40 giovani denunciati

Lettomanoppello. Rave party interrotto ieri dai carabinieri della Compagnia di Popoli (Pescara), che sono intervenuti in località Fonte del Papa nel territorio del Comune di Lettomanoppello, dove hanno sorpreso circa 40 ragazzi intenti a ballare: durante la notte tra il sabato e la domenica, nel corso di servizi di controllo della circolazione stradale sono stati fermati numerosi ragazzi provenienti da diversi Comuni del Centro Italia. Tale circostanza ha insospettito i militari che hanno pensato che i giovani si stessero dirigendo ad un evento musicale che si sarebbe tenuto in una località non precisata nei dintorni di Lettomanoppello: dopo una serie di verifiche in zona i militari della locale stazione, aiutati da quelli di Manoppello e della stazione ‘Parco’ di Lettomanoppello, hanno individuato i giovani mentre ballavano in una cava dismessa, all’interno del Parco Nazionale della Majella.

In base agli accertamenti si è scoperto che l’evento non autorizzato fosse stato organizzato e promosso attraverso l’uso di social network o messaggeria istantanea. I carabinieri, dopo aver interrotto il rave party, hanno intimato ai ragazzi di allontanarsi dal luogo.
I giovani saranno denunciati per la violazione del reato di occupazione ed invasione di terreni; saranno inoltre contestate a tutti diverse violazioni amministrative per la normativa inerente le restrizioni finalizzate al contenimento del Covid che vieta gli assembramenti e delle norme per la tutela e valorizzazione delle foreste nonché per il disturbo delle specie animali nei parchi naturali.

Potrebbe piacerti anche