The news is by your side.

Delegazione di Confindustria Chieti Pescara incontra i vertici della multinazionale Dayco (foto)

Pescara. Il presidente Silvano Pagliuca, il vicepresidente con delega all’internazionalizzazione Alessandro Addari e il direttore generale Luigi Di Giosaffatte di Confindustria Chieti Pescara hanno salutato ieri 25 maggio il presidente global belt division della azienda associata Dayco, John Kinnick in occasione dell’inaugurazione della nuova centrale termica dell’azienda leader mondiale nelle cinghie di trasmissione per i marchi automobilistici più famosi al mondo.

All’incontro erano altresì presenti per la Dayco Carlo Fulgenzi, Italy belt operation director, Silvana Roatta, HR manager Abruzzo plants, Marco Di Meco, global director r&d belts, Licinia Licini, HR manager stabilimento Chieti.

Il presidente Pagliuca nel ringraziare i vertici della Dayco per gli importanti investimenti effettuati sugli impianti produttivi abruzzesi e per l’impegno del management nella sostenibilità e circolarità della gestione, ha consegnato una targa al presidente John Kinnick il quale, nel ringraziare, ha confermato l’impegno del gruppo Dayco nell’essere sempre più vicini ai consumatori ed al mercato attenzionando la qualità e l’affidabilità dei prodotti.

Dayco è leader nel mercato OEM (Original equipment manufacturer – acronimo di produttore di apparecchiature originali, utilizzato nel contesto dei processi produttivi industriali) e collabora con produttori automobilistici e industriali globali per progettare, sviluppare e produrre prodotti di alta qualità per veicoli leggeri, industriali, fuoristrada e ricreazionali.

Con oltre 110 Anni di Esperienza, più di 40 sedi in 21 Paesi del mondo e oltre 4000 dipendenti, Dayco è inoltre azienda leader globale nella ricerca, progettazione, produzione e distribuzione di sistemi di trasmissione di motori e servizi aftermarket per automobili, camion, macchinari edili, agricoli e industriali.

Dayco lavora inoltre ogni giorno come un team globale per fornire soluzioni sempre più integrate per l’ibridizzazione, ottimizzando il controllo delle prestazioni delle macchine elettriche e perseguendo una gestione del sistema intelligente che riduce le emissioni di C02.

La delegazione di Confindustria Chieti Pescara ha visitato anche l’area ricerca & sviluppo della Dayco che in Abruzzo ha la sua struttura centrale, complimentandosi per i risultati che in questi anni riescono a produrre in termini di affidabilità e resistenza dei prodotti.

Potrebbe piacerti anche