The news is by your side.

Ecco il treno “Mare Monti”: un viaggio suggestivo che unisce la costa abruzzese alla montagna

Montesilvano. Un servizio ferroviario, espletato con treno storico, denominato “Mare-Monti” è partito ieri da Montesilvano per raggiungere Roccaraso: un viaggio che unisce la costa abruzzese e gli spettacolari paesaggi del massiccio della Maiella, attraverso un suggestivo percorso ferroviario, la cosiddetta Transiberiana d’Italia, che si arrampica tra monti, altipiani e vallate alla scoperta di piccoli borghi che custodiscono la storia e le tradizioni dell’Abruzzo più autentico.

L’iniziativa è stata presentata al Museo del Treno, alla presenza del sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis, di quello di Roccaraso Francesco Di Donato, del presidente del Consorzio Turistico Montesilvano e gestore dello IAT Silvio Raciti, del responsabile del Servizio Materiale e Trazione della Fondazione Fs Claudio Calvelli, dell’assessore al Turismo Deborah Comardi, del presidente della commissione Turismo Adriano Tocco, di Renzo Gallerati e Antonello Lato di Acaf – la quale sosterrà gli eventi organizzati sotto la tettoia prima della partenza e al ritorno del treno – e di Daniela Renisi di Federalberghi.

Si parte dalla stazione di Montesilvano, cittadina affacciata sul mar Adriatico a due passi da Pescara, dove il treno fa la sua prima tappa. A questo punto la ferrovia si dirige verso l’entroterra abruzzese, offrendo bellissimi scorci di un paesaggio che si fa via via sempre più aspro, dalle dolci colline sino ai primi rilievi montuosi. Dopo una fermata a Chieti, si giunge a Sulmona. Qui, il treno si prepara ad un’ascesa da mozzare il fiato: lungo quella che è conosciuta come la Transiberiana d’Italia, si inerpica tra le montagne e regala una vista incantevole su altipiani e vallate lussureggianti, nel cuore del massiccio della Majella.

Il percorso prosegue lungo le rampe ferrate, spingendosi fino a Campo di Giove. Questo, antico borgo incastonato nella natura a poco più di 1.000 metri d’altitudine, è una delle mete di villeggiatura invernale più famose della regione. Impossibile lasciarsi sfuggire l’occasione di visitare il suo delizioso centro storico e le sue ricche architetture, di cui sono splendida testimonianza Palazzo Nanni e il Palazzo del Castello. Tornati a bordo del treno storico, si parte per l’ultima tappa che è l’incantevole Roccaraso. Dalla sua stazione, bastano pochi minuti a piedi per raggiungere il centro e visitare le sue mille bellezze – tra cui, in occasione del primo viaggio del Treno Mare-Monti, tantissimi stand enogastronomici.

Potrebbe piacerti anche