The news is by your side.

Emergenza Coronavirus: 27enne pescarese sorpreso per la quarta volta in giro senza giustificato motivo

 

Pescara. Sorpreso per la quarta volta in giro con la propria auto senza un giustificato motivo, un 27enne di Pescara in trasferta nel chietino, è stato sanzionato e denunciato dai carabinieri di Chieti.

Quando i militari hanno controllato il suo nominativo nella banca dati, si sono accorti che, oltre ad altre tre segnalazioni già scattate nei confronti del giovane per violazione del Decreto Legge 19/2020 sul contenimento del Coronavirus, aveva violato anche il provvedimento di sequestro della propria auto e che era stato disposto a marzo in seguito al rifiuto opposto ad un controllo per guida sotto
effetto di stupefacenti.

Oltre alla sanzione amministrativa prevista di 373,34 euro, i carabinieri hanno contestato al giovane l’articolo 334 del codice penale, che prevede il sequestro del veicolo e l’affidamento in custodia, oltre ad una sanzione amministrativa che può arrivare fino 7.276 euro. Il 27enne ha cercato di giustificarsi dicendo di essere stato spinto a uscire dalla necessità di doversi recare a casa dell’anziana madre per accudirla.

Potrebbe piacerti anche