The news is by your side.

Emergenza Coronavirus, in arrivo 70mila mascherine per i pescaresi: ecco come fare per ritirarle

In più pannolini per quasi 2mila bimbi con meno di 30 mesi di età

Pescara. Il sindaco di Pescara Carlo Masci rende noto che sono state definite nel pomeriggio le procedure per consentire la consegna di 70mila mascherine utili alla tutela sanitaria dei cittadini e quindi al contrasto alla diffusione del contagio da Coronavirus.

Grazie alla Fater Spa, industria leader nella produzione di pannolini e assorbenti, sono stati messi a disposizione della Protezione civile regionale, che li ha poi trasferiti al Comune, 30mila pezzi, cui vanno ad aggiungersene altri 10mila forniti dal Dipartimento nazionale al Coc (Centro operativo comunale). Ulteriori 30mila mascherine provenienti dalla Cina, in particolare dalla città di Fuzhou che ha voluto essere vicina alla comunità pescarese, sono attese in questi giorni.

Per poter ricevere le mascherine, le modalità sono due: le comunità (quindi luoghi di ricovero, associazioni che si occupano di assistenza sociale ecc.) le riceveranno direttamente dal personale della Protezione civile; i nuclei famigliari potranno invece richiederle collegandosi, a partire dalla mattinata di domani, alla sezione “Nuovo Coronavirus” del sito istituzionale del Comune (www.comune.pescara.it ) per compilare il form specifico. Successivamente le persone verranno contattate a mezzo e-mail o sms con l’indicazione del luogo e data di ritiro.

Il primo cittadino ha inoltre avviato un’interlocuzione con la dirigenza della Fater affinché venga garantita la fornitura di pannolini ai 1953 bambini di Pescara con meno di 30 mesi di età, utilizzando per questo i fondi raccolti con la campagna di solidarietà indetta dall’amministrazione.

Potrebbe piacerti anche