The news is by your side.

Emergenza coronavirus, la Tua pronta alla digitalizzazione per la fase 2 con un nuovo scenario dei trasporti

Pescara. “Stiamo rimodulando i servizi per l’utenza di Tua tenendo sempre presente l’esigenza del distanziamento sociale. Un cambio di paradigma nel trasporto pubblico abruzzese grazie alla tecnologia si impone nel post emergenza coronavirus”. Lo ha detto il presidente di Tua Gianfranco Giuliante presentando il nuovo modello organizzativo che l’azienda di trasporto unico abruzzese attuerà nel corso della fase 2.

“Assicureremo i servizi in modo uniforme nell’arco della giornata”, illustra Giuliante, “superando la logica delle fasce di punta e di morbida. Questa novità nasce dalla valutazione che l’azienda ha fatto per rendere più competitivo il trasporto pubblico e consentire lo svolgimento di più corse in un determinato arco temporale”. Un’altra novità nell’ambito della rimodulazione dei servizi potrebbe prevedere l’attivazione dei servizi ‘dial a ride’.

“Si tratta “, spiega il presidente di Tua, “dei cosiddetti servizi a chiamate che garantiscono il servizio di trasporto anche nelle zone con una domanda debole – zone meno popolate o fasce notturne. Gli itinerari verranno rimodulati”, conclude Giuliante, “per velocizzare i collegamenti attraverso l’attivazione di alcune ‘corse express’. In altre parole per raggiungere una destinazione sarà velocizzato il collegamento grazie ad una nuova flessibilità in termini di orari, frequenze e percorsi”.

Potrebbe piacerti anche