The news is by your side.

Emergenza Coronavirus, più di 200 chiamate al COC di Pescara: 5 segnalazioni per sospetto contagio o contatto

Pescara. Sono gli spostamenti da e per il territorio comunale l’oggetto dalla maggior parte delle richieste pervenute al personale della Protezione civile al COC del museo Colonna. Numerose telefonate dal territorio cittadino, e persino da fuori regione, hanno avuto come argomento le informazioni inerenti la possibilità di muoversi nel perimetro urbano o di come raggiungerlo. Quasi due terzi delle oltre 200 chiamate erano infatti legate alle previsioni del decreto Conte e alle eccezioni consentite per evitare la sanzione dell’ammenda fino a 206 euro. Gli spostamenti, va ricordato, sono permessi solo per comprovati motivi di lavoro e di stretta necessità.

Gli utenti hanno poi chiesto informazioni per conoscere quali fossero le strutture aperte o le tipologie di esercizi commerciali in attività, perché non ricompresi nelle categorie del DPCM, o i servizi pubblici. Numerose anche le richieste di assistenza per anziani, ritiro farmaci o spesa. Nel segnalare che sono abbastanza numerosi i supermercati e i negozi di prossimità che forniscono il servizio di consegna gratuitamente, il personale della Protezione civile si è a sua volta adoperato per raggiungere le abitazioni i cui residenti avevano problemi a muoversi o addirittura a deambulare per precarie condizioni di salute, in particolare persone in età avanzata e invalidi.

Le segnalazioni per sospetto contatto o insorgenza di presunto Covid-19 sono state cinque.

Il sindaco Carlo Masci invita comunque i pescaresi a rimanere a casa e, in caso di necessità, a uscire sempre muniti di autocertificazione giustificativa. Su tutto il territorio comunale sono presenti pattuglie delle forze dell’ordine, tra cui quelle della polizia locale, sia per effettuare controlli, sia per fornire aiuto all’occorrenza a chi ne avesse bisogno. Due giorni fa è stato avviato un piano di pulizia e sanificazione delle strade, a scaglioni, che interesserà l’intero territorio comunale. In considerazione degli elenchi diffusi anche via web e social, si fa presente che in molti casi le vie mancanti sono quelle che insistono all’interno dei quadrilateri di quelle principali che sono invece citate.

Potrebbe piacerti anche