The news is by your side.

Emergenza coronavirus, Semproni: Penne zona rossa, vogliamo tamponi sul territorio vestino

Foto: Il Messaggero

Pescara. L’amministrazione comunale di Penne è a lavoro anche nei giorni di Pasqua per organizzare la proroga della zona rossa fino al prossimo 19 aprile 2020 e assistere la popolazione. “Con la mia squadra”, osserva il sindaco Mario Semproni, “abbiamo predisposto i nuovi modelli attraverso i quali, a partire da martedì 14 aprile, si potranno richiedere le autorizzazioni per accedere e uscire, secondo le nuove disposizioni recepite con il DPCM del 10 aprile, nella o dalla zona rossa di Penne. Modelli validi solo per i nuovi richiedenti. Alle precedenti autorizzazioni basterà allegare solo l’ordinanza sindacale firmata ieri”.

“Siamo una città di 13mila abitanti”, prosegue Semproni, “abbiamo un ospedale divenuto punto di riferimento Covid-19, ci sono diverse aziende agricole che operano sul territorio, supermercati e imprese che stanno continuando l’attività secondo le disposizioni ministeriali. Per noi amministratori comunali non è facile conciliare tutto, siamo soli e in prima linea in questa guerra contro il virus. Abbiamo chiesto al presidente Marsilio di avviare immediatamente lo screening epidemiologico sul territorio vestino. Prorogare la zona rossa senza avere punti di riferimento scientifici, infatti, è come correre in una stanza al buio nell’impresa di trovare la porta di uscita”.

Potrebbe piacerti anche