The news is by your side.

Fase 2: effettuati lavori di sanificazione del Museo delle Genti d’Abruzzo e del Museo Cascella

Pescara.  Sono stati effettuati questa mattina i lavori di sanificazione del Museo delle Genti d’Abruzzo e del Museo Cascella. Le due strutture espositive si preparano in questo modo a ripartire con visite ed eventi, adeguandosi alla normativa anticontagio. Il lavoro è curato dalla ditta specializzata DBF di Manoppello secondo le linee guida formulate dalla Direzione Generale educazione ricerca e istituti culturali del Mibact.

“Riteniamo assolutamente necessario – precisa la direttrice della Fondazione Museo delle Genti, Letizia Lizza -, in conformità con quanto previsto dalla legge, procedere a un’operazione di sanificazione che tuteli sia i visitatori che il personale delle nostre strutture. I musei, per come li intendiamo, sono luoghi di aggregazione e tali vogliamo mantenerli, pur rispettando il distanziamento imposto dall’emergenza sanitaria”. Le difficoltà e i costi della sanificazione in ambienti museali riguardano proprio la necessità di adottare procedure che, salvaguardando la salute, rispettino il delicato equilibrio delle opere d’arte custodite nelle sale. “Dobbiamo ringraziare per la sua sensibilità l’assessore alla Protezione Civile al Comune di Pescara Eugenio Seccia – afferma il presidente della Fondazione, Emilio Della Cagna.

“E’ grazie al suo impegno che due strutture come i nostri Musei, importante patrimonio pubblico, hanno potuto compiere un passo decisivo verso la riapertura senza affrontare un costo rilevante, in un momento in cui l’intero settore della cultura è in una fase di forte difficoltà”. Il Museo delle Genti d’Abruzzo conta venti sale espositive, articolate su due livelli; c’è poi l’importante dotazione del Museo Cascella, riaperto lo scorso anno dopo un profondo lavoro di restyling: un totale di seimila metri quadri di ambienti da sottoporre a un’igienizzazione costante dopo la riapertura al pubblico: “Proprio per questo lavoreremo su orari contingentati e con visite su prenotazione – spiega la direttrice Letizia Lizza -, per le quali abbiamo ricevuto innumerevoli richieste da tutta Italia. Organizzeremo anche piccoli eventi ed aperture serali.”

Potrebbe piacerti anche