The news is by your side.

Fase 2, in Abruzzo 300 atleti del pattinaggio riprendono gli allenamenti all’aperto

Pescara. Sono quasi 300 gli atleti di interesse nazionale del pattinaggio abruzzese che da qualche giorno hanno ripreso gli allenamenti. “Questo dimostra”, spiega il presidente della Fisr Abruzzo Giovanni Di Eugenio, “la bontà del nostro movimento che da anni si conferma ai livelli più alti in ambito nazionale. Siamo ripartiti con gli allenamenti nelle tante piste all’aperto che abbiamo in Abruzzo, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie e con tutte le cautele, mentre per gli impianti al chiuso bisognerà attendere ancora per provvedere prima alle sanificazioni. Grazie all’interessamento anche del nostro presidente nazionale, Sabatino Aracu, siamo riusciti ad avere una grande disponibilità degli impianti all’aperto e speriamo in futuro anche del pattinodromo dei Gesuiti di Pescara e di quello dell’Aquila”.

“Voglio precisare, però, che ad oggi negli impianti possono accedere solo atleti e allenatori è solo per la parte sportiva. In attesa anche dei prossimi Dpcm”, spiega Di Eugenio, “proseguiremo con gli allenamenti, con la speranza di poter ripartire in estate con manifestazioni interprovinciali e regionali. In autunno l’augurio è di ripartire con manifestazioni nazionali e i relativi campionati”. In Abruzzo ci sono 36 società affiliate alla Fisr, con circa 2200 atleti tesserati. Le pratiche sono quelle del pattinaggio corsa, artistico e skateboard. In grande ascesa anche il freestyle.

Potrebbe piacerti anche