21.8 C
Pescara
venerdì, Agosto 12, 2022

Guardia costiera, il bilancio di un anno: 22.300 migranti soccorsi, 2.211 illeciti ambientali

Must read

 

Pescara. Nel 2021 i mezzi della Guardia costiera hanno soccorso 22.330 migranti, mentre 300 sono stati complessivamente gli eventi Sar connessi a flussi migratori. È quanto si legge nel rapporto annuale del Corpo presentato oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini e del comandante generale, ammiraglio Nicola Carlone.

 

Pesca: Guardia costiera nel 2021 107mila verifiche, 4.448 illeciti
L’attività della Guardia costiera a tutela della pesca si è sviluppata nel 2021 in 107mila ispezioni, che hanno portato al riscontro di 4.448 illeciti da cui è scaturito il sequestro di oltre 481 tonnellate di prodotto irregolare che sarebbe potuto giungere sulle tavole degli italiani. Sono state inoltre inflitte sanzioni per 6,7 milioni di euro. È quanto si legge nel rapporto annuale del Corpo presentato oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini e del comandante generale, ammiraglio Nicola Carlone.

 

Ambiente: Guardia costiera, 2.211 illeciti contestati nel 2021
800 persone segnalate all’autorità giudiziaria

Nel 2021 la Guardia costiera ha contestato 2.211 illeciti ambientali in Italia, segnalando all’Autorità giudiziaria 800 persone. E’ quanto si legge nel rapporto annuale del Corpo presentato oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini e del comandante generale, ammiraglio Nicola Carlone. L’attività della Guardia costiera ha consentito di contrastare, tra gli altri, anche illeciti operati a danno del demanio marittimo, riconsegnando alla libera fruizione ed ai corretti usi pubblici l’equivalente complessivo di un’area di circa 930.000 metri quadrati abusivamente occupata e interessata da illeciti, pari a quasi due volte e mezza l’estensione dell’intero Stato del Vaticano. Per quanto riguarda l’attività di vigilanza sulle aree marine protette l’operazione ‘Reti fantasma’, lanciata nel 2019, ha consentito di recuperare materiale plastico equivalente a 1,2 milioni di bottigliette e 36 tonnellate di reti abbandonate sui fondali.

 

Mare: Guardia costiera, 6mila soccorsi nel 2021
Tra diportisti, bagnanti, subacquei e pescatori

Sono seimila le persone soccorse in mare dai mezzi della Guardia costiera nel 2021. È quanto si legge nel rapporto annuale del Corpo presentato oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini e del comandante generale, ammiraglio Nicola Carlone. Complessivamente sono stati 1.529 gli eventi coordinati in favore di tutti gli utenti del mare: diportisti (789 eventi), bagnanti (324), subacquei (45), pescatori (24). Sono state 318, nel 2021, le persone in pericolo di vita soccorse e salvate con il solo ausilio della tecnologia satellitare, 306 delle quali in aree sottoposte alla responsabilità italiana. Trenta sono state, nel complesso, le operazioni di ricerca e assistenza supportate, delle quali 9 relative a soccorsi marittimi, 20 riguardanti incidenti aeronautici ed uno inerente ad un evento terrestre.
La Guardia costiera è capillarmente presente lungo gli 8.000 km di costa nazionale e sui laghi maggiori, con 562 unità navali di differenti dimensioni e tipologie. Questo dispositivo garantisce, con un servizio h24, le attività di ricerca e soccorso nell’area di responsabilità Sar italiana, che corrisponde a circa un quinto dell’intero Mediterraneo.

 

- Advertisement -spot_img

Latest article