The news is by your side.

Imprudente: no sanità a due velocità per l’Abruzzo. Albani chiarisca o abbandoni

Pescara. “Non c’è e non ci sarà mai un Abruzzo a due velocità, né per la sanità né per il resto”.

Secco il commento del vice presidente della giunta regionale Emanuele Imprudente, in risposta alle dichiarazioni del direttore Alberto Albani. “In merito a quanto emerso ieri in commissione Sanità” scrive in una nota il Vice Presidente Imprudente “siamo rimasti tutti onestamente stupiti della faciloneria e del pressappochismo con il quale il dottor. Albani con valutazioni che non gli competono, ha affermato che in Abruzzo solo Pescara può ambire ad avere un Dea di secondo livello.

Premettendo che non è tra le competenze richieste ad Albani il fare valutazioni circa il futuro della struttura sanitaria della Regione, mi sento in dovere di confermare, come fatto più volte dalla Lega, che non ci sarà con noi un Abruzzo a due velocità negli investimenti sulla sanità.

Se non verranno chiarite immediatamente le sue affermazioni” conclude il Vice Presidente “ritengo non possa più godere della nostra fiducia come direttore dell’emergenze della Regione Abruzzo”.

Potrebbe piacerti anche