The news is by your side.

Incendi, protezione civile chiede aiuto all’Europa: servono altri mezzi aerei

Pescara. Visto l’alto numero di incendi che sta interessando buona parte dell’Italia centromeridionale, il Dipartimento della Protezione Civile, attraverso l’Unita di Crisi, riunita da giorni, continua ad operare mettendo in campo le necessarie azioni di supporto alle Regioni interessate.

In ragione delle 49 richieste di concorso aereo che, solo nella giornata di oggi, hanno impegnato la Flotta dello Stato e considerate le previsioni meteo dei prossimi giorni, il Capo Dipartimento ha richiesto l’attivazione del Meccanismo
unionale di Protezione Civile, per verificare l’eventuale supporto di mezzi aerei provenienti da altri Paesi.

 

Protezione civile: oggi 43 richieste di intervento

Ancora una giornata di forte impegno per gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile, impegnati senza sosta dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra. Secondo i dati disponibili alle ore 18.00, sono 43 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento, di cui 10 dalla Sicilia, 8 dalla Calabria, 7 dal Lazio, 5 dall’Abruzzo, 5 dalla Puglia, 3 dalla Basilicata, 2 dal Molise e uno ciascuno da Campania, Marche e Sardegna. Il lavoro svolto dai piloti dei mezzi ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere 13 roghi.

 

 

 

Potrebbe piacerti anche