The news is by your side.

Jova Beach Party, l’Abruzzo torna a sognare: un evento irripetibile tra musica e buoni propositi (gallery)

Montesilvano. Estate 2019: il day after dell’evento clou è arrivato. La città, e tutta la regione, tracciano un bilancio. Il colpo d’occhio della foto aerea è da capogiro. Gli elicotteri della polizia non hanno smesso un attimo di sorvolare la zona e garantire lo svolgimento dello show in tutta sicurezza e tranquillità: un sentito ringraziamento va anche agli uomini in divisa. “Il Jova Beach Party a Montesilvano ha richiamato circa 33mila spettatori. L’impegno della Polizia di Stato e delle altre forze dell’ordine ha garantito il buon esito di una manifestazione apparsa da subito come un appuntamento delicato da gestire sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica. In campo, fin dalle prime ore di ieri mattina e fino all’alba di oggi, più di 400 uomini e donne delle forze dell’ordine che hanno assicurato il regolare svolgimento dell’evento più sentito dell’estate pescarese del 2019, da ricordare come una grande festa svoltasi in serenità”, fanno sapere dalla questura. E la pioggia, scesa a dirotto per circa 15 minuti, non ha fermato l’onda dell’entusiasmo.

Presenti circa 33mila persone che, dalle 16 a mezzanotte, hanno ballato e cantato a squarciagola. La musica, protagonista indiscussa e assoluta, oltre al messaggio verde lanciato da Jovanotti: “L’ecologia non è un’ideologia, è una scienza”.

Dj set e ospiti internazionali, tra cui la cantante brasiliana Flavia Coelho.

Sorpresa delle sorprese, il cantante, che è apparso sul palco praticamente all’inizio dello show e ha alternato la sua presenza fino a sera, quando si è preso il palcoscenico.

Una festa allegra, dove c’è stato spazio anche per sentimenti e romanticismo: Anna e Oliver hanno coronato il loro sogno d’amore, con due “testimoni” d’eccezione, Jova e il regista Gabriele Muccino, che ha all’attivo diverse collaborazioni artistiche con il cantante toscano.

È il momento de “L’estate addosso”: tutti si scatenano, anche il regista di “Baciami ancora”, che balla sul palco.

Chitarra in mano, Jovanotti ha ripercorso tutti i suoi successi, vecchi e nuovi: “A te” segna il trionfo rosa del sentimentalismo.

Grande soddisfazione dei presenti, che, all’unisono, hanno notato un’organizzazione impeccabile.

E c’è già chi spera in un bis negli anni a venire: il concerto è già entrato negli annali della storia. (r.p)

 

 

 

Potrebbe piacerti anche