The news is by your side.

L’abbondante neve 2021 mette al sicuro l’acqua in Abruzzo fino a luglio

Pescara. Arrivata la primavera meteorologica, in Abruzzo nelle ultimi giorni si sono susseguite precipitazioni nevose e piovose che sono state importanti per riempire gli invasi in vista dell’estate.

La conferma arriva da Lorenzo Livello, direttore tecnico dell’Aca, già Azienda Consortile Acquedottistica, ora Spa ‘in house providing’ a servizio di 64 Comuni nelle province di Pescara, Chieti e Teramo.

“Rispetto allo scorso anno le cose sono andate decisamente meglio. Le ultime nevicate e le gelate degli ultimi giorni sono state importanti perché hanno ghiacciato la coltre nevosa che resisterà più a lungo, permettendo ai serbatoi di
avere acqua a sufficienza almeno fino a luglio. Nel 2020 ha piovuto e nevicato meno, ma sopratutto – spiega
Livello – la neve in questo periodo si era già in gran parte sciolta”.

Il direttore tecnico dell’Aca aggiunge poi: “Abbiamo già in fase avanzata il progetto del raddoppio di 1 km dell’adduttrice dei pozzi di Bussi sul Tirino che, una volta partito, permetterà di integrare la portata della sorgente Giardino del 15% ovvero di 200 litri al secondo”.

Per partire con i lavori che ricadono nell’area Sin di Bussi si aspetta l’ok del ministero dell’Ambiente dopo le caratterizzazioni.

Infine l’Aca, in base alle disposizioni di Arera (Autorità di Controllo) ha avviato delle riduzioni di pressione strutturali, come previsto su base nazionale, per ridurre le perdite soprattutto dalle reti obsolete.

Potrebbe piacerti anche