The news is by your side.

Lamorgese: “Titolari locali non possono chiedere documenti ma non si può distogliere polizia”

Pescara. “Il rispetto delle regole è importante”. Lo ha detto a Torino il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese rispondendo ai giornalisti sulla proteste dei No Green pass.

Il ministro non ha escluso “controlli a campione nei locali insieme alla polizia amministrativa”. Ha però ribadito che saranno i titolari a dover provvedere, anche se “non potranno chiedere la carta d’identità ai clienti”.

Non si può pensare – ha spiegato – che l’attività di controllo venga svolta dalle forze di polizia. Significherebbe distoglierle dal loro compito prioritario che è garantire la sicurezza. Al riguardo è in via di preparazione una circolare”.

Andare al ristorante con il Green Pass “è come andare al cinema e mostrare il biglietto”.

È il paragone del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, a proposito delle proteste dei ristoratori
e degli esercenti per quanto riguarda i controlli del certificato verde.

“Certo non sono tenuti a chiedere la carta d’identità – ribadisce nel corso di una diretta sul sito internet del quotidiano La Stampa – e faremo una circolare come Viminale per spiegare che non sono tenuti a farlo. Nessun pretende che gli esercenti chiedano i documenti, i ristoratori non devono fare i poliziotti”.

Potrebbe piacerti anche