The news is by your side.

Montesilvano piange l’ex carabiniere Pietro Conte, morto a 62 anni per il Covid-19, il ricordo del sindaco: “Altruista e indimenticabile”

Montesilvano. Se n’è andato Pietro Conte, 62 anni, altra vittima del Covid-19 a Montesilvano. Era presidente della sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo.

Tra i tanti che l’hanno voluto ricordare con commozione, anche il sindaco Ottavio De Martinis: “Esprimo grande dolore per la scomparsa dell’indimenticabile luogotenente Pietro Conte – afferma il primo cittadino – un uomo esemplare che ha dato moltissimo alla nostra città. Conosciuto e stimato dall’intera comunità, Montesilvano perde una persona generosa e sempre pronta ad occuparsi degli altri, sia con la divisa sia in congedo. Tante sono le attività svolte insieme a lui: dagli appuntamenti istituzionali, nei quali era sempre presente con il labaro dell’associazione carabinieri, di cui andava orgoglioso, l’ultima volta nel Giorno del Ricordo a piazza Guy Moll, alle raccolte fondi per chi vive situazioni di sofferenza. Oggi è una giornata tristissima, una giornata in cui è volato in cielo un caro e prezioso amico. Pietro, ti ricorderemo col sorriso e con quello spirito altruistico, che ti ha sempre contraddistinto. Lontani, ma vicini per sempre. Alla famiglia, alla moglie Adriana e ai figli Paolo e Chiara giungano, a nome mio e dell’intera amministrazione comunale, le più sentite condoglianze”.
Appena conclusa l’epidemia, il sindaco De Martinis, unitamente alle associazioni combattentistiche e d’Arma di Pescara, ricorderà la memoria di Pietro Conte con una celebrazione religiosa.

Potrebbe piacerti anche