The news is by your side.

Nuovo pronto soccorso di Pescara, Blasioli e Paolucci: “Sarà moderno e all’avanguardia”

Pescara. Sopralluogo, stamani, dei consiglieri regionali (PD) Antonio Blasioli e Silvio Paolucci, accompagnati dal primario Alberto Albani, presso la struttura del nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale Santo Spirito di Pescara in vista della prossima apertura della struttura.

Sarà un presidio tra i più moderni e all’avanguardia in Italia – affermano Blasioli e Paolucci –  e non possiamo che esprimere la nostra massima soddisfazione per questo risultato, frutto della programmazione della giunta comunale e regionale di centrosinistra, che consegnerà agli operatori sanitari e alla cittadinanza una struttura sanitaria fondamentale pienamente efficiente e funzionale.

Il Pronto Soccorso di Pescara è il distretto con la  quota di accessi tra le più alte del centro-sud Italia e la realizzazione di questo nuovo presidio è stata possibile grazie a una visione progettuale e al grande impegno di una squadra “interistituzionale” che ha avuto come obiettivo quello di consegnare una struttura moderna e di qualità,  a livello strutturale e tecnologico, all’intera comunità e al nostro servizio sanitario.

Il progetto di ristrutturazione e ampliamento del nuovo pronto soccorso del presidio ospedaliero di Pescara è stato portato da me – dichiara Blasioli -, che all’epoca ricoprivo il ruolo di Vicesindaco di Pescara, in Consiglio comunale (Delibera di Consiglio n. 73 del 08/06/2017); Silvio Paolucci era assessore regionale alla Sanità ed è tra i risultati da annoverare tra quelli seguiti e ottenuti dall’allora direttore generale della Asl di Pescara, Armando Mancini (quando la Giunta Marsilio ha illegittimamente interrotto il rapporto con il manager Mancini, nell’ottobre del 2019, il Nuovo Pronto Soccorso era terminato anche nell’impiantistica e bisognava iniziare con gli arredi e le apparecchiature).

Tra fine giugno e i primi giorni di luglio la struttura dedicata alle emergenze sanitarie dovrebbe essere pronta ed inaugurata; è importante ricordare alcuni aspetti e ambienti che caratterizzeranno il nuovo presidio e che sono stati adeguati funzionalmente anche alle nuove esigenze di sicurezza legate alla pandemia: diversi ambulatori e studi medici, la shock room, una zona dedicata alla traumatologia, all’osservazione breve intensiva, il pronto soccorso pediatrico dedicato, spazi più accoglienti e confortevoli destinati all’attesa, una doppia camera calda, per i codici rossi e per il pre-triage Covid dei pazienti e nuovi spazi per l’isolamento dei pazienti infettivi – non solo Covid, ma anche di ebola ad esempio-, dotati di impianti per adeguati ricambi aria e pressione negativa, e un Posto fisso di Polizia, un servizio tanto atteso ed estremamente utile  per la sicurezza dei cittadini bisognosi di soccorso e dei sanitari.

Con il raddoppio degli spazi a disposizione, la dotazione di tecnologie altamente avanzate, una maggiore sicurezza e più assistenza, il Nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale di Pescara sarà una delle strutture d’emergenza più importanti e moderne d’Italia; oggi sembra un ospedale nell’ospedale, ma la cosa più importante è che questi spazi e i nuovi servizi ridaranno dignità al malato che vi dovrà far ricorso.

Potrebbe piacerti anche