The news is by your side.

Parco Majella, firmato Protocollo d’intesa con il Comune di Pescara. Zazzara: far conoscere al meglio il patrimonio

dav

Pescara. È stato sottoscritto, nella giornata di ieri, il protocollo di intesa tra l’ente del parco nazionale della Majella e il Comune di Pescara con il quale viene concessa al Parco una sede di rappresentanza presso la prestigiosa struttura dell’Aurum. “Abbiamo pensato alla sede di rappresentanza a Pescara”, sottolinea il presidente dell’Ente Parco Nazionale della Majella Lucio Zazzara, “per attivare un nuovo canale di comunicazione per far conoscere meglio il patrimonio e le numerose iniziative del Parco, per promuovere più efficacemente la sensibilità verso l’azione di salvaguardia e i progetti di carattere culturale che interessano il bacino della montagna e dell’intero Abruzzo. In questa nuova gestione del Parco, tra gli obiettivi principali, vi sono la valorizzazione delle numerose risorse del nostro territorio e la volontà di coltivare il miglior rapporto possibile con i Comuni, collaborando con essi e facendo il meglio possibile per coinvolgerli e sostenerli”.

“Per l’Ente Parco”, dichiara il direttore Luciano Di Martino, “la comunicazione della biodiversità è uno dei punti focali della propria mission. Pensiamo alla tutela di fauna e flora davanti ai cambiamenti climatici e alle misure di contenimento che dobbiamo mettere in atto. II Parco della Majella, al momento anche candidato a Geoparco patrimonio dell’Unesco, è una vetrina importantissima per diffondere, appunto, il valore della biodiversità”.

L’incontro è stato anche l’occasione per la presentazione di un’opera, poco conosciuta, del maestro Franco Summa, dedicata alle aree naturali protette abruzzesi “I Parchi d’Abruzzo”, e di un nuovo dolce del maestro-pasticcere Fabrizio Camplone “Summa Voluptas”, ispirato dallo stesso Summa e magistralmente riempito dei gusti e dei profumi della montagna da Camplone.

Potrebbe piacerti anche