The news is by your side.

Pedinava la compagna e la minacciava su Facebook, 42enne ai domiciliari

L'uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia

Pescara. Lesioni e maltrattamenti in famiglia. Queste le accuse che hanno portato ad un arresto a Pescara. I carabinieri della stazione di Pescara principale hanno infatti dato esecuzione ad un’ordinanza di sostituzione della misura cautelare in atto con quella degli arresti domiciliari, emessa dal Gip presso il tribunale di Pescara su richiesta della Procura della Repubblica, traendo in arresto un 42enne pescarese poiché ritenuto responsabile dei reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dalle risultanze investigative prodotte che hanno consentito di documentare gravi e reiterate violazioni poste in essere dall’uomo circa la misura dell’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa – cui era già stato sottoposto dalla metà del mese di giugno per aver vessato la coniuge – in quanto, oltre a continuare a minacciarla anche attraverso immagini allusive postate sul proprio profilo Facebook, è arrivato a pedinarla in più occasioni. L’arrestato, assolte formalità di rito, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso un’abitazione di proprietà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe piacerti anche