The news is by your side.

Pescara, domani la cupola in piazza Salotto si trasforma nel ‘Fantabosco’ per un Natale tra arte e musica

Pescara.“L’Amministrazione comunale è felice di presentare il nuovo, spettacolare allestimento della cupola geodetica in piazza Salotto che da domani, domenica 22 dicembre, al 6 gennaio, vivrà la sua nuova vita da ‘Fantabosco’ animando le feste natalizie, con laboratori e spettacoli per i più piccoli, ma anche eventi e concerti per l’intera cittadinanza”.

Ne ha dato l’annuncio, l’assessore al Commercio, Turismo e Grandi Eventi del Comune di Pescara, Alfredo Cremonese che si è dichiarato,“Molto soddisfatto per i risultati finora raggiunti, in termini di partecipazione agli spettacoli, che hanno fatto registrare molti sold out, e di apprezzamento da parte della città. Ed ora inizia l’atteso spazio soprattutto per i bambini. Lo scenografo Filippo Iezzi sta trasformando in queste ore il Dome Theatre in un mondo di fiaba, un bosco che riproduce l’atmosfera delle quattro stagioni in cui i bambini accompagnati da gnomi, fate e folletti assistono a spettacoli itineranti, di teatro per ragazzi, realizzano decori natalizi con pigne e legnetti, e ancora con angeli e ghirlande con materiali di riuso e naturali, oltre a poter partecipare ai numerosi laboratori ludici, tra magia, percussioni e molto altro, che saranno svolti dagli esperti dell’ Abruzzo Tu.Cu.R”.

Domani alle 16.30 e alle 18, per grandi e piccini, è in programma ‘Aerial Show con Laura Petrini e
Benedetta Cuzzi: corpi sospesi tra terra e cielo in un’atmosfera suggestiva ed emozionante, un tessuto ed una corda per incantare e far sognare il pubblico tra acrobazie in bilico e fragili equilibri. Due acrobate che accarezzando l’aria porteranno il pubblico per mano in un mondo di poesia, con intorno tutta la magia che solo il circo può creare!

Il bosco fatato sarà anche location suggestiva per alcuni concerti, come quello in programma alle 22.30 che vedrà esibirsi Erica Mou in “Grazie dei fiori”, la cantautrice italiana, tra le più
interessanti del panorama musicale, vincitrice del premio Mia Martini a Sanremo, e che festeggia
quest’anno i 10 anni di attività cantando “10 donne che hanno fatto la storia”. Da Saffo, con i suoi
sfrontati inni all’amore a Raffaella Carrà, con l’ombelico scoperto in faccia ad un’Italia ancora troppo
puritana, da Donatella Versace, che un giorno ha dovuto dimostrare al mondo di non essere soltanto
la sorella di Gianni a Margherita Hack che ha insegnato agli uomini il femminile singolare della
parola scienziato, e ancora da Bebe Vio, che si è ripresa, combattendo, tutto quello che la vita le ha
tolto a Mia Martini, con una canzone per ogni dolore; e poi Jane Goodall, che ha scelto di perdersi
nella foresta per mostrarci da dove arriva la parola uomo a Nina Simone, che con la voce amara è
stata giovane, nera e di talento; passando per Marina Abramovic, che ha consegnato il suo corpo
all’arte e ad Anna Magnani che contava le rughe, e aveva due pozzi di vita al posto degli occhi.

Per i laboratori non serve prenotare il posto on-line.
L’ingresso, al costo di 1 €, è acquistabile all’urban box in piazza della Rinascita.
Il ricavato sarà devoluto all’Unità Operativa di Neonatologia dell’Ospedale di Pescara.

Potrebbe piacerti anche