The news is by your side.

Pianella, la proiezione del Piccolo Principe conclude la rassegna cinematografica Alla Scoperta di Vite Straordinarie

Pianella. Con la proiezione del “Piccolo Principe” si è conclusa la rassegna cinematografica “Alla scoperta di vite straordinarie”.

Il progetto, una rassegna itinerante e gratuita, è stato promosso dal Comune di Pianella in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Papa Giovanni XXIII” di Pianella-Moscufo ed il
Dipartimento di Scienze Psicologiche, della salute e del territorio (DISPuTer) dell’Università “G.
D’Annunzio” Chieti-Pescara ed ha visto anche attraverso il coinvolgimento di esperti nazionali del
mondo del cinema, delle Associazioni culturali di Pianella (Accademia teatrale Arotron, IFA
Accademia di Cinema, Accademia musicale “città di Pianella”, polo artistico “G.Puccini”, Abruzzo
Cuore d’Italia ed altre ancora), di divulgatori scientifici noti a livello locale e nazionale, senza
dimenticare gli approfondimenti dedicati all’agricoltura ed all’ambiente. Attraverso il progetto,
pertanto, è stato possibile conoscere anche come viene realizzato un prodotto cinematografico, con
particolare attenzione alle tematiche del doppiaggio, delle colonne sonore e della recitazione.
L’iniziativa è stata cofinanziata dal Comune di Pianella e dal MIUR (Ministero dell’istruzione,
dell’università e della ricerca) MIBAC (Ministero per i beni e per le attività culturali) e si è tenuta a
cavallo di due annualità scolastiche, da marzo 2019 a gennaio 2020.

La rassegna ha visto la proiezione di 18 titoli di film/documentari di qualità per garantire soprattutto
ai “giovani spettatori” la visione di opere estremamente curate e raffinate sia dal punto di vista
formale che per i contenuti. I film sono stati selezionati tenendo conto della sensibilità e della
capacità di metabolizzare le emozioni da parte di fruitori come i ragazzi e sono stati proiettati
presso l’aula magna della scuola primaria di Pianella appositamente allestita con un nuovo impianto
audio-video, all’aperto in largo teatro, presso la Chiesa monumentale di S.Maria Maggiore e nelle
aule dell’università “G. d’Annunzio”.

Con i film si è voluto celebrare, attraverso il cinema, bambini, ragazzi e persone comuni che si sono
distinti per il loro coraggio nel fronteggiare le avversità della vita, le ingiustizie e le discriminazioni,
il loro altruismo, la loro capacità di resilienza; individui che hanno a volte cambiato il corso della
storia. Il titolo della rassegna è legato anche alla celebrazione di tutti gli esseri viventi della terra
stessa come luogo da preservare per un mondo migliore. La parola “scoperta” è un invito ai giovani
spettatori ad intraprendere viaggi fantastici, lasciandosi catturare dalla magia dello schermo
cinematografico.

“ Siamo particolarmente soddisfatti del risultato raggiunto attraverso questa rassegna, spiega il
sindaco Marinelli. Abbiamo voluto strutturare una progettualità ambiziosa che ci consentisse di
coinvolgere quante più realtà possibili, concentrando l’attenzione sui ragazzi e credo che l’obiettivo
che ci eravamo prefissati sia stato pienamente raggiunto. Le tematiche affrontate, di particolare
attualità, unitamente all’approfondimento sul mondo del cinema, hanno generato il coinvolgimento
diretto di circa 500 studenti e di numerosi divulgatori scientifici, associazioni e docenti. Dopo
l’impegno profuso per garantire strutture sicure ed efficienti per i nostri ragazzi, conclude il primo
cittadino, abbiamo spostato l’obiettivo verso i contenuti formativi dei ragazzi, cogliendo
l’opportunità offerta dal bando nazionale di MIBACT e MIUR, che ha portato l’offerta culturale del
nostro istituto comprensivo ad un considerevole livello qualitativo”.

Potrebbe piacerti anche