The news is by your side.

Porto di Pescara, lavori per 60 milioni di euro. Masci: intervento atteso da anni

Pescara. Il sindaco Carlo Masci ha espresso tutta la sua soddisfazione a seguito della notizia dell’imminente pubblicazione – dal 21 agosto – dell’avviso per la progettazione esecutiva e l’esecuzione del primo lotto dei lavori di adeguamento infrastrutturale del bacino portuale di Pescara.

“È un intervento atteso da anni – ha commentato il primo cittadino del capoluogo adriatico – di fondamentale importanza strategica per il futuro della nostra città nel suo complesso, oltre che per le attività commerciali e turistiche, che vogliamo rilanciare dopo una lunga crisi determinata dal problema dell’insabbiamento dei  fondali. Mi congratulo con la Regione, con il governatore Marsilio e il presidente del Consiglio Sospiri, che mi hanno tempestivamente comunicato la notizia e ai quali rivolgo il sentito ringraziamento della città; è il segno che l’azione congiunta che abbiamo condotto nel corso dell’ultimo anno presso le autorità competenti, affinché questo appalto potesse sbloccarsi, ha ottenuto i risultati che auspicavamo. Andiamo avanti nella direzione di restituire ai pescaresi un bacino marittimo degno di Pescara e delle sue ambizioni”.

Nel complesso, la progettazione sul porto è suddivisa in tre lotti, per un totale di investimento di quasi 60 milioni di euro. Il primo step prevede il collegamento del molo nord alla diga foranea; la scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 15 settembre, se non vi saranno intoppi, i lavori inizieranno al più tardi nella primavera del 2021. 

Ricordiamo che i lotti successivi del progetto consisteranno nel collegamento della diga foranea con il molo sud e nella deviazione del tratto finale del fiume con il successivo dragaggio. 

 

Potrebbe piacerti anche