The news is by your side.

Rischio idrogeologico a Città Sant’Angelo, presentato il progetto della Regione

Città Sant’Angelo. Ieri, nella sala consiliare del Comune di Città Sant’Angelo, è stato presentato ufficialmente il progetto “Intervento di mitigazione del rischio idrogeologico delle strade comunali Maddalena-Fonte del Lupo”. Il sindaco Matteo Perazzetti, il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, il consigliere regionale Guerino Testa e l’architetto responsabile del progetto Vincenzo La Rosa hanno fatto conoscere ai cittadini l’importante opera risolutiva.

“Le due vie angolane interessate da anni erano state abbandonate, senza mai che nessuno intervenisse in alcun modo” si legge in una nota. “L’intera zona è immersa in terreni argillosi che, con il maltempo, tendono a sfaldarsi creando grandi disagi alla circolazione, ma soprattutto alle abitazioni. Un progetto interamente finanziato dalla Regione Abruzzo, con una cifra complessiva di 560.000 euro. Verranno installati gabbioni di pietra e muri contenitivi, al fine di bloccare l’avanzamento e lo sgretolamento dei terreni limitrofi. I lavori dureranno circa 4 mesi e saranno divisi in 7 parti. Ogni parte vedrà il completamento in 15 giorni lavorativi. Quel che è certo è che alla chiusura del cantiere, sarà riconsegnata una nuova e più sicura viabilità e le abitazioni non dovranno più fare i conti con allagamenti e fiumi di fango”.

Nel corso della presentazione c’è stato un lungo e proficuo confronto tra i cittadini e i relatori: gli abitanti delle due vie hanno offerto ottimi spunti al fine di migliorare gli interventi. Una scelta, quella di confrontarsi con i cittadini, voluta dal primo cittadino, Perazzetti: “Abbiamo voluto ascoltare loro perché conoscono meglio di noi le reali necessità. Metteremo sempre al centro i cittadini perché sono loro che scelgono di vivere a Città Sant’Angelo. Ci hanno dato diversi spunti e diverse idee che andranno ad ottimizzare un’opera fondamentale per il territorio angolano. Questa amministrazione lavorerà sempre così, rendendo protagonisti gli angolani”.

Potrebbe piacerti anche