20.5 C
Pescara
mercoledì, Giugno 29, 2022

Risparmi: gli abruzzesi sono accorti e sulla difensiva ma fiduciosi nel futuro

Must read

Pescara. Accorti ma fiduciosi. Nonostante le turbolenze dell’attualità, non è il pessimismo a dominare il rapporto degli abruzzesi con il risparmio. Se un 24% assegna alle sue risorse una funzione ancora prettamente difensiva, una quota analoga le vede oggi come uno strumento per iniziare a pianificare il proprio futuro economico e realizzare sogni nel cassetto repressi negli ultimi anni.

Lo rileva l’Osservatorio Reale Mutua sul welfare. I timori certo non mancano, emerge dai dati. L’inflazione e i rincari dei beni (45%) sono il primo fattore di preoccupazione per le proprie tasche.

Seguono, la tassazione (39%), gli stipendi spesso non adeguati (29%), possibili imprevisti (29%) che potrebbero diventare fonte di spesa, l’incertezza del quadro geopolitico (27%) e la pandemia (24%). Eppure, oltre ad amministrare con attenzione i risparmi attuali, non manca chi valuterebbe anche di investirli. Anzitutto, in soluzioni assicurative e previdenziali (28%). Sale nelle propensioni il mattone (14%) e c’è anche chi guarda a specifici strumenti del mercato finanziario (12%), con un occhio alle criptovalute (2%). Dal digitale arrivano solo conferme: oltre un abruzzese su tre, il 39%, vorrebbe gestire sempre più i risparmi tramite app e tecnologie. “Il nostro Osservatorio – commenta Michele Quaglia, direttore commerciale e brand di Gruppo – evidenzia come una buona quota di persone sia oggi propensa a ragionare su possibili investimenti dei propri risparmi per rendere più solido il futuro economico. Le soluzioni assicurative sono tra le opzioni prese in considerazione. Come Reale Mutua, innoviamo costantemente la nostra offerta per soddisfare in modo puntuale le più diverse esigenze di protezione e di valorizzazione del patrimonio”.

- Advertisement -spot_img

Latest article