The news is by your side.

Sfratti nel quartiere Rancitelli, Sospiri: segnale positivo, no ai delinquenti nelle case popolari

Pescara. “Gli sfratti odierni operati in via Lago di Capestrano testimoniano la bontà della strada intrapresa dal governo regionale per ripristinare il rispetto delle regole nei nostri quartieri popolari”. Lo afferma Lorenzo Sospiri, presidente del consiglio regionale, in merito agli sfratti odierni in due alloggi popolari in via Lago di Capestrano, nel cuore del rione Rancitelli, al termine della conferenza stampa tenuta dall’amministrazione comunale.

“Il messaggio è chiaro: negli alloggi popolari ha diritto di stare solo chi è regolare, non ha commesso abusi, paga regolarmente gli affitti e le tasse e soprattutto non delinque, non usa quegli appartamenti per spacciare droga, prostituzione o per commettere altri reati come le violenze domestiche. Oggi è partito il primo segnale, grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Abruzzo e per questo ringrazio il presidente della giunta regionale Marco Marsilio per la sensibilità dimostrata nel raccogliere l’appello di Pescara che ha una oggettiva emergenza” conclude Sospiri.

Potrebbe piacerti anche