The news is by your side.

Carabinieri subacquei in azione in un altro parcheggio di Pescara, auto sommerse da 2 metri d’acqua

Le verifiche sono finalizzate ad escludere la presenza di persone

Automobili sommerse da circa due metri d’acqua all’interno del parcheggio dipendenti dell’ospedale di Pescara, 10 luglio 2019. ANSA/LORENZO DOLCE

Pescara. Sommozzatori in azione in un altro parcheggio di Pescara dove ci sono auto parcheggiate e sommerse da almeno 2,5 metri di acqua dopo il nubifragio che si è abbattuto sulla città.

I carabinieri subacquei sono infatti al lavoro al “Park Ferrari” di via Ferrari. Le verifiche sono finalizzate ad escludere la presenza di persone. Sul posto, oltre ai militari dell’Arma, con il comandante provinciale, colonnello Marco Riscaldati, e quello della Compagnia di Pescara, Antonio Di Mauro, anche i Vigili del Fuoco, con il comandante provinciale Vincenzo Palano.

Aggiornamento. Le attività di verifica proseguono da parte del nucleo Sommozzatori deiVigili del Fuoco, che stanno effettuando delle immersioni, sfidando l’acqua torbida profonda circa quattro metri. Alcuni agenti della Polizia municipale, nel primo pomeriggio, mentre il garage si allagava avevano notato i fari accesi di un’automobile, ma non è escluso, come già accaduto nel parcheggio dell’ospedale, che si sia trattato di un corto circuito provocato dall’acqua. Gli agenti avevano provato a entrare, ma non sono riusciti a farlo dato che l’acqua stava invadendo rapidamente la struttura, ampia circa tremila metri quadrati: una trentina le auto presenti.

Potrebbe piacerti anche