The news is by your side.

Tentato omicidio suicidio a Penne, 77enne colpisce la moglie in testa, poi prova a tagliarsi le vene

Entrambi gli anziani sono ricoverati in ospedale a Pescara

Penne. Tentativo di omicidio suicidio, nel pomeriggio di ieri, a Penne. Un uomo di 77 anni ha colpito la moglie 82enne al capo con una statua di acciaio e poi ha provato a tagliarsi le vene.

Lanciato l’allarme, sul posto, in un’abitazione di contrada Cupello, è arrivato il 118, con elicottero ed ambulanza. I due anziani sono stati trasportati all’ospedale di Pescara: sulla donna sono in corso accertamenti, mentre le condizioni dell’uomo non desterebbero particolare preoccupazione. Nell’abitazione sono intervenuti i carabinieri, che si stanno occupando di ricostruire l’accaduto.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Penne, diretti dal capitano Giovanni De Rosa, all’origine del gesto dell’uomo ci sarebbe la volontà di porre fine alle sofferenze della moglie, affetta da patologie importanti. Dopo essersi reso conto di ciò che aveva fatto, è stato lo stesso 77enne a lanciare l’allarme al 118. La donna è stata trasportata in ospedale in elicottero, il marito in ambulanza. In pronto soccorso sono ancora in corso gli accertamenti sulla 82enne, mentre per l’uomo si sta procedendo con una valutazione psichiatrica.

I militari dell’arma sono al lavoro per ricostruire con precisione quanto accaduto e stanno appurando se il 77enne avesse già problemi di natura psichica. L’uomo, che rischia l’arresto, è fuori pericolo ed è piantonato dai carabinieri in ospedale.

Potrebbe piacerti anche