The news is by your side.

Testa e Cremonese (Fdi) su decreto Cura Italia: ad aprile interventi più incisivi per lavoratori

Pescara. “Il territorio chiama e noi siamo sul campo a raccogliere le istanze di tutte quelle categorie che si sentono fortemente penalizzate dal decreto “Cura Italia” , facendoci portavoce sui tavoli del presidente Giorgia Meloni, che già in prima linea si sta battendo sul tema”, così, il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Guerino Testa, e l’assessore al commercio e alle attività produttive del comune di Pescara, Alfredo Cremonese. “A poche ore dall’ufficializzazione del decreto”, riferiscono,”fiumi di telefonate da parte di lavoratori autonomi e liberi professionisti, ed uno stesso grido d’allarme: nessuna tutela ed inevitabilmente sul lastrico dal giorno dopo la fine dell’emergenza. Un quadro preoccupante che si ripercuote su una larga parte del settore produttivo ed imprenditoriale già da adesso in difficoltà.

Allo stato, lo stanziamento per gli autonomi è obiettivamente insufficiente”, rilevano i due esponenti di Fdi, Guerino Testa e Alfredo Cremonese,”come privi di alcuna garanzia sono i professionisti. Il nostro obiettivo non è certo quello di polemizzare, ma di rappresentare, come mai in questo momento, quelle che sono le reali necessità locali e regionali. Siamo certi che il governo Conte intenda gestire ulteriori risorse per interventi più incisivi per il mese di aprile. Servono numeri più rassicuranti, una manovra che sappia dare respiro e sostegno all’economia già fortemente provata. In caso contrario, l’effetto domino sarà devastante per la città di Pescara e per l’intera regione. Lavoratori autonomi che vanno in crisi, detto in parole povere , non potranno pagare  i propri dipendenti, con conseguenze fatali. L’Abruzzo, che ha già subito notevoli danni a causa di svariate catastrofi naturali, uscirebbe da quest’ennesima sciagura pesantemente compromesso”.

“Invitiamo il governo a fare di più e siamo in quotidiano contatto con i nostri parlamentari, perennemente a lavoro, affinché si possano apportare tutti gli opportuni ed attesi arricchimenti al decreto. Intanto, un doveroso ringraziamento”,  commentano in conclusione i due esponenti di Fdi, Guerino Testa e Alfredo Cremonese,”va alla Camera di commercio Chieti-Pescara per la misura straordinaria deliberata in favore delle imprese della regione. Cinque milioni di euro rappresentano un atto concreto, di vero aiuto soprattutto per le micro e piccole imprese del territorio. Esprimiamo un plauso e gratitudine anche verso tutte quelle realtà private che hanno messo in circolo una vera e propria gara di solidarietà per supportare svariate necessità di questa tragica contingenza ”.

Potrebbe piacerti anche