The news is by your side.

Truffatori raggirano anziani fingendosi operatori Asl: l’allarme lanciato dall’Anap

Pescara. L’Associazione nazionale Anziani e pensionati fa sapere che continuano le truffe agli anziani durante la pandemia.

Questa volta a essere presi di mira sono gli over 80 che hanno avuto la somministrazione della prima dose di vaccino.

L’allarme arriva dalla provincia di Macerata, proprio da Guido Celaschi, Presidente Anap Confartigianato Persone (Associazione Nazionale Anziani e Pensionati).

 

“I truffatori – soprattutto donne – si presentano alla porta fingendosi operatrici dell’ASUR Marche per verificare le condizioni di salute ed eventuali effetti collaterali legati alla prima dose del vaccino – racconta il Presidente Celaschi -, si introducono in casa e poi, con la scusa di usufruire del bagno, frugano nei cassetti, rubando denaro e oggetti di valore. Temiamo che questa truffa non si limiti al solo territorio marchigiano, per questo vogliamo allertare tutto il territorio nazionale. In particolare invitiamo gli anziani a non aprire e chiamare le Forze  dell’ordine, qualora qualche finto operatore si dovesse presentare per verificare il loro stato di salute post vaccino».

Potrebbe piacerti anche