The news is by your side.

Tua, a Pescara in funzione la nuova sede operativa: sarà possibile verificare capienza bus da remoto

Pescara. La Tua, azienda unica di trasporto regionale si è dotata di una moderna e funzionale sala operativa multifunzionale sita nella sede di Pescara. Questa mattina i vertici dell’azienda hanno illustrato le novità sui servizi di trasporto anche in coincidenza con l’avvio dell’anno scolastico. La sala operativa risponde ai requisiti normativi dettati dal Ministero e dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti e si avvale del lavoro di cinque dipendenti opportunamente formati: è ubicata nella sede di Pescara nello stesso stabile che ospita il call center in modo tale da poter assicurare un interscambio immediato di informazioni tra i vari operatori. La funzionalità della nuova struttura di Tua è garantita in qualsiasi momento utilizzando i dati in cloud.

“Con questa sala operativa”, ha dichiarato il presidente della Tua Gianfranco Giuliante, “potremo gestire meglio il servizio in base alle esigenze dell’utenza. La Tua sta lavorando e non da oggi per garantire il servizio in massima sicurezza sia veicolare che per quel che riguarda l’emergenza sanitaria. Con la sala operativa ci sarà un rapporto continuo e costante con gli autisti per quel che riguarda soprattutto la localizzazione e il monitoraggio e la video sorveglianza della flotta che serve l’intero Abruzzo”.

“Voglio ribadire”, ha aggiunto, “che abbiamo 150 nuovi bus con computer di bordo, e con la interazione con la sala operativa possiamo avere il quadro esatto della situazione in base al 80% di riempimento dei mezzi, come previsto dalla legge. Con il conta passeggeri automatici sappiamo quante persone ci sono sull’autobus. Con la sala operativa abbiamo il quadro di dove si registra un sovraffollamento su un autobus e dove non possono più salire persone e dunque mandare in zona il mezzo bis”. Il direttore generale della Tua Maximilian Di Pasquale ha chiosato dicendo che “quando si parla di digitalizzazione e informatizzazione ovvero di un servizio migliore, potendo monitorare la domanda e l’offerta, ovvero calibrare la domanda reale ed effettiva dell’utenza”.

Potrebbe piacerti anche