The news is by your side.

Un’antologia sull’amore che raccoglie il contributo di oltre 100 poeti da tutta Italia. Giovedì a Chieti la presentazione

Chieti. Chieti diventa la capitale della poesia d’amore giovedì pomeriggio alle 16 al Museo Barbella, nell’ambito della rassegna Omnia Artis, curata da Angela Rossi,  con la presentazione dell’antologia Ogni momento il pensiero di te, che vede la partecipazione di oltre cento poeti da tutta Italia, per un pregevole volume curato da Massimo Pasqualone e Rita Angelelli, edito dalla Casa Editrice Le Mezzelane, tutto dedicato alla poesia d’amore. Questa antologia- dicono i curatori- raccoglie le opere poetiche che hanno partecipato al concorso “Ogni momento il pensiero di te”, dedicato alla poesia d’amore ed organizzato da Le Mezzelane Casa Editrice in collaborazione con l’Associazione Irdidestinazionearte e che ha visto la seguente classifica:

1° ex aequo: Eufemia Griffo, Veruska Vertuani, Eugenia Tabellione
2° ex aequo: Lidia Borghi Sagone, Assunta De Maglie, Sandra De Felice
3° ex aequo: Mechi Cena, Anna Polidori, Bruno Morovich
Attestati di merito a: Lorenzo Spurio, Moka, Sandra Manca, Andrea Pergolini, Cristina Biolcati, Rosanna Di Iorio, Erica De Matteo, Laura Vargiu.

Il critico letterario Massimo Pasqualone scrive nella Prefazione del volume: “In primis la poesia, almeno così pare, se non è d’amore non è vera poesia e potremmo, anche pro domo nostra, operare una preziosa reductio ad unum: tutta la poesia è poesia d’amore, principio esagerato ma sicuramente di effetto, perché il verso, quando dice l’amore, si fa vibrante, pieno di emozioni, carico di pregnanze semantiche, come potete leggere nelle pagine che seguono.

Ma l’amore che cos’è?  Tanti, forse troppi, hanno cercato, meditato, riflettuto, scritto, composto, pianto. Non vi è entronauta, ermeneuta, lirico, meditativo che non si sia cimentato con l’arcano. Certo, l’androgino, il mito di eros, privazione e povertà, tutti i freud e i fromm di questo mondo, ma -bisbiglia Saffo- “amore sconvolse il mio cuore come il vento sui monti aggredisce le querce”.

Potrebbe piacerti anche