The news is by your side.

Vaccini anticovid, partita la diatriba politica. Testa (FdI): campanilismi fuori luogo

Pescara. “Se a distanza di tre mesi dall’inizio della vaccinazione anti covid, il Governo deve ristrutturare il piano nazionale – a cui le regioni si sono dovute attenere –  vuol dire che qualcosa non sta funzionando. La revisione – evidentemente necessaria –  del piano è la dimostrazione lampante di come la gestione sia stata finora lacunosa”.

Lo scrive in una nota diffusa alla stampa Guerino Testa, capogruppo di FdI in Consiglio regionale.

“La bozza del nuovo programma vaccinale potrebbe, infatti, andare all’esame, oggi stesso, della conferenza delle Regioni che solo ora viene coinvolta direttamente su una materia così cruciale. Nonostante la programmazione sommaria del Ministero della Salute, le regioni e l’Abruzzo hanno svolto  e continuano a sviluppare un grande lavoro sui territori per sostituirsi alle gravi deficienze delle linee guida nazionali. Questo è un dato di fatto. E nel frattempo che il nuovo governo Draghi corregga il tiro su numerosi aspetti –  a partire dall’approvvigionamento delle dosi necessarie, la cui scarsità ha fino ad oggi determinato non poche criticità e reso di difficile applicazione il piano stesso – continuiamo ad assistere alla corsa delle forze di opposizione in Consiglio regionale a chi la spara più grossa su presunte mancanze di responsabilità o fantomatiche insufficienze organizzative della Regione. Ed è inutile che proseguano, alternandosi ogni giorno, a parlare di categorie fragili – oramai diventate un loro cavallo di battaglia – quando nel piano nazionale non sono state considerate prioritarie e, infatti, non inserite nella prima fase di vaccinazione. Questa è la verità, cari colleghi del Movimento 5Stelle e del Pd, dai campanilismi oggi più che mai fuori luogo. Dopo la bocciatura, pressoché ovunque, del piano nazionale dei vaccini, mi auguro che si apra un nuovo capitolo e che la nuova squadra di governo sia all’altezza di offrire il meglio per l’Italia e per la nostra regione”.

 

 

 

Potrebbe piacerti anche