The news is by your side.

Vendeva completi da calcio contraffatti, la finanza sequestra mille articoli: la merce avrebbe reso 20mila euro

Ancora un episodio del "mercato del falso"

Pescara. I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Pescara, nel corso delle quotidiane attività finalizzate a contrastare la vendita di merce recante marchi contraffatti, hanno individuato nel comune di Scafa un venditore ambulante, di nazionalità italiana, intento alla vendita di capi di abbigliamento contraffatti. In particolare, i finanzieri hanno rinvenuto completi sportivi di varie squadre di calcio come Italia, Brasile, Francia, Germania, Juventus, Inter e Barcellona, e magliette di note griffes di abbigliamento sportivo.

L’attività criminosa è stata immediatamente interrotta con il sequestro di circa 1000 articoli contraffatti e con la denuncia alla locale Procura della Repubblica di un responsabile per i reati di commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, che prevedono, nel complesso, la reclusione fino a otto anni e multe fino a ventimila euro.

La merce, immessa sul mercato, avrebbe reso oltre 20mila euro. L’operazione di servizio portata a termine testimonia da una parte che il “mercato del falso” attira ancora molto i compratori e dall’altra che è sempre elevatissima l’attenzione del Comando Provinciale di Pescara verso i fenomeni che minano l’economia legale, a testimonianza del costante impegno profuso dal Corpo a garanzia del tessuto imprenditoriale sano del Paese.

Potrebbe piacerti anche