The news is by your side.

Vetrina infranta e registratore cassa asportato: arrestato 20enne per furto aggravato

Pescara. Nella nottata di ieri, intorno alle 3.00, la Polizia di Stato è intervenuta in via Sacco dopo aver notato una vetrina di un esercizio commerciale infranta. Dai primi  controlli effettuati è emerso che era stato commesso un furto ed i responsabili avevano asportato il registratore di cassa. Nell’immediatezza le pattuglie intervenute hanno perlustrato la zona e, a poche centinaia di metri dal luogo del furto,  è stato rintracciato un giovane che, alla vista degli operatori, ha cercato di darsi alla fuga.

Raggiunto e bloccato, il giovane è stato identificato per M.F. 20enne, già denunciato per furto aggravato alcuni mesi prima. Gli agenti hanno subito notato che lo stesso presentava una vistosa ferita sanguinante su una mano. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 50 euro (1 banconota da 20, una da 10 e varie monete). Accertamenti svolti nell’immediatezza, hanno permesso ai poliziotti intervenuti di constatare che tale denaro corrispondeva esattamente a quanto appena sottratto dal registratore di cassa; la somma veniva restituita al proprietario del negozio.

Il registratore di cassa è stato poi rinvenuto presso una via limitrofa dalla Volante completamente divelto con evidenti tracce ematiche. Il predetto è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato e posto ai domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare se il giovane è stato l’autore di una seconda “spaccata” consumata nella stessa notte presso un esercizio commerciale di Via Tiburtina.

Potrebbe piacerti anche