The news is by your side.

Bici e carrozzine elettriche per disabili nella riserva dannunziana di Pescara: la natura accessibile a tutti

Pescara. No alle barriere architettoniche: è stato presentato in conferenza stampa dall’assessore ai parchi e al verde pubblico, Gianni Santilli, e dall’assessore alle politiche per la disabilità, Nicoletta Di Nisio, il servizio che punta a offrire ai diversamente abili la possibilità di potersi godere, senza problemi, il verde e la natura della riserva dannunziana di Pescara, con bici e carrozzine elettriche messe a disposizione dall’amministrazione comunale.

“I mezzi sono stati acquistati due anni fa e collaudati l’anno scorso a fronte di una spesa di 50mila euro” afferma Santilli. “Erano inseriti in un progetto che era partito due anni fa con l’acquisto di dieci biciclette elettriche e quattro carrozzine elettriche specificamente allestite per il movimento su terra accidentata, mezzi che fino a pochi giorni fa giacevano inutilizzati nei magazzini dell’Aurum. Oggi finalmente abbiamo tutte le carte in regola per poter permetterne la fruizione a chi desidera usarle all’interno della riserva, che include i parchi e le strade inserite nel Pan”.

“I mezzi si troveranno davanti all’Aurum e la tariffa prevede 5 euro per 4 ore. Il costo per l’intera giornata è di 15 euro. Le carrozzine elettriche saranno gratuite per le prime quattro ore. Utilizzarla per tutta la giornata costerà 10 euro. Sarà possibile utilizzare le carrozzine per conoscere il parco e per spingersi fin sulla riva del mare utilizzando i percorsi tracciati nei parchi e nelle strade afferenti i parchi e inclusi nel Pan, che arriva fino al mare e ingloba anche quattro stabilimenti balneari” spiega Mario Caudullo, responsabile del servizio verde pubblico e parchi.

“Intendo ringraziare la segretaria dell’associazione “Carrozzine determinate”, Mariangela Cilli, e il presidente della “Associazione nazionale mutilati e invalidi civili (Anmic)”, Marco Stornelli, che mi hanno segnalato questa situazione. Erano i primi giorni di ottobre” afferma Di Nisio. “Posso dire che, grazie alla piena collaborazione della macchina amministrativa comunale che ha accelerato al massimo i tempi, si è riusciti ad approvare il disciplinare che ne regola l’uso. La mancanza di questo disciplinare era una delle cause che le ha tenute ferme per questi anni. Con la delibera approvata in giunta, l’attuale gestore, il consorzio De Rerum Natura, potrà finalmente avviarne l’erogazione e i cittadini potranno utilizzare i mezzi parcheggiati davanti all’Aurum. Ho seguito personalmente l’iter burocratico per fare in modo, così come poi è stato, che biciclette e carrozzine fossero al più presto utilizzate” conclude Di Nisio.

Potrebbe piacerti anche