The news is by your side.

Caos sull’A14, D’Alessandro (Italia Viva) scrive al ministro De Micheli: intervenire con urgenza

Pescara. Il deputato abruzzese Camillo D’Alessandro, in quota Italia Viva, denuncia l’attuale situazione che riguarda il viadotto di Cerrano e il caos sull’A14 e scrive una lettera al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. “L’attuale situazione della A14”, scrive D’Alessandro nella lettera, “già denunciata in occasione del question time, rischia di aggregarsi ulteriormente, mentre il concessionario continua a pretendere il medesimo pedaggio, come se ci fosse un servizio regolare, come se non ci fossero code e rallentamenti, come se non si impiegasse in alcune circostanze anche il doppio del tempo necessario”

“Secondo una recente verifica  dell’ufficio ispettivo territoriale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti”, spiega l’onorevole di Italia Viva, “sono state rilevate criticità sul viadotto di Cerrano, le carte sono state passate al Prefetto di Teramo che dovrà valutare se sussistano le condizioni per interdire al traffico il viadotto, a partire dai mezzi pesanti”.
“Il caso A14 è ormai emergenza nazionale, a cui sono necessarie risposte straordinarie”, precisa, “sulla parte centrale della dorsale autostradale adriatica persistono sia il problema del sequestro delle barriere, sia oggi il potenziale problema sul viadotto di Cerrano. In queste condizioni non si può continuare a pretendere il pedaggio, che va sospeso fino al ripristino della normalità, a partire dall’imminente esodo natalizio che aggraverà ulteriormente la situazione “
“Il Ministro è già impegnato in una difficile vertenza con i concessionari della A14”, ha concluso D’Alessandro, “per altri tratti autostradali gestiti e per i recenti fatti di cronaca, dentro questo confronto va inserita la sospensione del pagamento dei pedaggi e la certezza nei tempi di esecuzione dei lavori necessari. Noi saremo affianco del ministro, alla quale chiediamo di intervenire con urgenza”.
Potrebbe piacerti anche