The news is by your side.

Emergenza Coronavirus, ecco gli ausili economici messi in campo dal Comune di Città Sant’Angelo e come ottenerli

Pescara. La pandemia di Covid-19, ha messo in ginocchio il mondo intero. Ovviamente il peso è ricaduto su tutta la popolazione e, all’interno dei comuni, le famiglie stanno vivendo un periodo molto difficile e pesante.

Per questo motivo l’amministrazione comunale di Città Sant’Angelo, ha attivato un conto corrente
‘Fondo di solidarietà comunale’ sul quale è possibile donare una somma economica, in favore di quelle persone in seria difficoltà. Finora è stata raggiunta quota 24.000€ (ventiquattromila euro) e, grazie al grande cuore degli angolani, la cifra sta continuando a crescere e si potrà donare fino al prossimo 31 luglio. Nei 24.000€, sono compresi anche le indennità, pari al 25%, dell’intera Giunta comunale e del presidente del Consiglio comunale. Nel consiglio comunale di martedì 28 aprile 2020 è stato approvato, all’unanimità, l’ottavo punto all’ordine del giorno che riguardava gli ‘Aiuti economici da donazione. Disciplina per l’erogazione’. Il voto unanime (maggioranza e opposizione), sottolinea che le modalità per l’erogazione siano condivise da tutti, ma garantiscono una procedura snella e veloce, in modo da liquidare, il più celermente possibile, l’assegnazione.

Sul sito ufficiale del comune di Città Sant’Angelo, è pubblicato l’avviso di richiesta di accesso al fondo di solidarietà. In allegato c’è un modulo da compilare e da far pervenire tramite mail entro 15 (quindici) giorni dalla pubblicazione dell’avviso. Il modulo presenta tutte le modalità che consentono di ricevere la somma di 300€ a nucleo familiare. L’amministrazione comunale ha voluto dedicare un’attenzione particolare alle famiglie con figli frequentanti la didattica a distanza, vista la necessità di usufruire di questa modalità di studio. Un’altra decisione molto importante e significativa, è quella di assegnare 5 punti a famiglie in cui non sono presenti condannati penali a pene superiore a 2 anni.

I requisiti di ammissione sono:
– Essere cittadino italiano, comunitario o straniero con regolare permesso di
soggiorno da almeno due anni.
– Essere residente nel comune di Città Sant’Angelo, con priorità per coloro che
lo sono da almeno tre anni.
– Essere in possesso di ISEE in corso di validità uguale o inferiore ad €
8.000,00.

Invece i ‘Criteri Valutabili e Peso Ponderale’ sono:
– Composizione del nucleo familiare (fino a 10 su 100 con due punti per ogni
componente).
– Esistenza di sfratto esecutivo dall’alloggio in locazione, debitamente
documentato (10 su 100).
– Esistenza di procedure di vendita all’asta giudiziaria dell’alloggio di proprietà,
debitamente documentato (10 su 100).
– Comunicazione di distacco delle utenze (luce, acqua e gas), per mancato
pagamento delle bollette ai fornitori (10 su 100).
– Invalidità civile (10 su 100 di cui punti 5 su 100 per invalidità fino al 75% e
punti 10 su 100 per invalidità dal 76% al 100%).

– Sussistenza di patologie gravi certificate, anche nelle more del riconoscimento
dell’invalidità ai fini del percepimento della relativa pensione o assegno (10 su
100).
– Condizione di genitore singolo con figli a carico e senza reddito (10 su 100).
– Aggravamento situazione economica familiare come conseguenza
dell’emergenza epidemiologica da covid19 (15 su 100), da valutarsi a seguito
di colloquio con l’assistente sociale.
– Non essere percettore di reddito di cittadinanza, ASPI o disoccupazione (5 su
100).
– Assenza nel nucleo familiare di soggetti condannati, con sentenza passata in
giudicato, ad una pena detentiva superiore a due anni (5 su 100).
– Presenza nel nucleo familiare di 1 o più minori frequentanti la didattica a
distanza (5 su 100).

Potrebbe piacerti anche