The news is by your side.

Emergenza coronavirus, nei trasporti priorità sulla tutela della salute: garantite corse essenziali per lavoratori

D'Annuntiis: "prevista l'anticipazione dei contributi dovuti dalla Regione alle aziende di trasporto pubblico locale"

Pescara. In relazione al sistema dei trasporti, il sottosegretario con delega Umberto D’Annuntiis ha garantito che la priorità numero uno è stata quella di garantire ai cittadini i servizi salvaguardando, al tempo stesso, la tutele della salute di lavoratori ed utenti. “Mi riferisco ai lavoratori che devono recarsi nelle aziende dei settori dell’industria, nelle banche, nelle realtà lavorative che erogano servizi essenziali. Inoltre”, ha proseguito, “ci siamo preoccupati di tutelare la salute all’interno dei mezzi di trasporto sia in relazione al personale che ai passeggeri”. Infine, la Giunta regionale ha ritenuto di dover salvaguardare anche l’attività economica delle società di trasporto pubblico locale.

“A tal proposito”, ha ricordato D’Annuntiis, “il presidente Marsilio è intervenuto con due distinte ordinanze con le quali da un lato ha ridotto, fino al 50%, le corse non necessarie e dell’80% le corse ferroviarie garantendo però i servizi pubblici essenziali. Al tempo stesso, ha autorizzato le aziende di trasporto a varare corse bis qualora si fossero verificati problemi di affollamento. Infine”, ha concluso, “è stata prevista l’anticipazione dei contributi dovuti dalla Regione alle aziende di trasporto pubblico locale per favorire la liquidità per il pagamento degli stipendi dei lavoratori”.

Potrebbe piacerti anche