The news is by your side.

L’Arta conferma qualità acque balneazione a Pescara, parla il sindaco Masci

Pescara. “I dati che nel pomeriggio ci sono stati comunicati all’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta) rappresentano una sorta di marchio di fabbrica. È la conferma che l’assegnazione della prima storica Bandiera Blu alla città di Pescara non è stata causale ma è il frutto, tra i vari parametri richiesti dalla Fee e che ci hanno dato ragione, di una ritrovata qualità delle acque di balneazione”.

Così il sindaco di Pescara, Carlo Masci, nell’illustrare i risultati delle analisi dell’Arta, da cui emerge che in tutti i punti
di prelievo le percentuali sono anche fino a venticinque volte inferiori rispetto ai limiti di legge. Gli esami in questione, finalizzati alla ricerca di enterococchi intestinali ed escherichia coli, sono relativi ai campioni di acqua marina prelevati lunedì 17 maggio nei punti del litorale previsti e individuati dalla norma.

“Sono davvero felice dell’ulteriore attestazione che ci riconosce l’Arta – prosegue Masci – Come ho detto lo scorso 10 maggio quando la Fondazione Fee ci ha comunicato l’assegnazione di questo importante vessillo, ciò non deve farci in
alcun modo abbassare la soglia dell’attenzione ma, anzi, deve rappresentare un ulteriore incentivo per tutti noi,
amministratori, tecnici, cittadini e operatori economici, a impegnarci affinché non si torni indietro sulla tutela dell’ambiente”.

“Auguro una stagione balneare di totale ripresa – conclude il sindaco – a tutti i pescaresi e al mondo delle imprese”.

Potrebbe piacerti anche