The news is by your side.

Pescara, calendario ricco di eventi per le feste natalizie, ecco tutti i dettagli

Pescara. L’amministrazione presenta il ‘Teatro sotto il cielo’ di Piazza Salotto, dal 7 dicembre al 6 gennaio.

Esposto questa mattina nella sala San Cetteo del comune di Pescara dal sindaco Carlo Masci e
dall’assessore al turismo e grandi eventi Alfredo Cremonese,  il programma natalizio degli eventi per
la città di Pescara, che quest’anno si arricchisce di una installazione preziosa e funzionale proprio al
centro della città: il ‘Teatro sotto il cielo’. Il progetto è ideato e curato dall’ACS Abruzzo Circuito
Spettacolo, il circuito multidisciplinare per l’Abruzzo e Molise, associazione finanziata dal FUS e
risultato vincitore del bando di gara indetto dal Comune.

“La volontà dell’amministrazione”, ha spiegato il sindaco Masci, “E’ quella di investire in un progetto che possa proiettare il clima e gli eventi del Natale a Pescara in un arco di tempo lungo che arrivi fino al 6 gennaio, non esaurendosi in un programma di pochi giorni ma che duri addirittura un mese, per
rivitalizzare l’economia commerciale, a questo leghiamo anche con molto orgoglio, una raccolta fondi
benefica a beneficio dell’unità operativa di Neonatologia di Pescara”.

“Questo progetto”, ha dichiarato l’sssessore Cremonese, “E’ stato condiviso e apprezzato da tutto il
consiglio, si tratta di un progetto di altissima qualità dal punto di vista della resa estetica sia dal punto
di vista dei contenuti che avranno una grandissima attrattività, per i cittadini di Pescara ma anche per i tanti che decideranno di spostarsi da fuori per venire a seguire gli eventi del Dome. Questo perché
crediamo fermamente che il rilancio della nostra città passi attraverso il rilancio culturale e turistico, e questo è ciò che stiamo cercando di fare seguendo una precisa linea politica.”

“Aggregazione e socializzazione sono le parole chiave di questo Natale”, ha specificato il direttore generale di ACS, Eleonora Coccagna, “E questo era chiaro sin dal bando di gara, ed è ciò che il Dome
theatre/Fantabosco è in grado di fare, raccogliendo una grande varietà di target e tanti spettacoli
diversi, con un focus preciso, quello della qualità artistica della proposta. La novità è sicuramente data
dalla struttura che si armonizza con il contesto architettonico della Piazza, ma il vero unicum in Italia è la trasformazione del Dome in Fantabosco, grazie all’opera straordinaria di Filippo Iezzi e di
Chiediscena che trasformerà questa cupola in un posto magico.”

Zenone Benedetto, direttore artistico, ha dichiarato, “Dalla festa internazionale degli gnomi il fantastico mondo delle fate e dei folletti si trasferisce nello spazio magico del Fantabosco, ci saranno gli spettacoli più conosciuti della festa e i laboratori guidati dalle gnome artigiane, sicuramente apprezzati da tutti i bambini e anche dalle famiglie”

Il ‘Teatro sotto il cielo’ è una cupola geodetica, trasparente e riscaldata, illuminata da luci e immagini
dinamiche proiettate sulla pavimentazione della Piazza, che permetterà agli abitanti e ai visitatori di
vivere al caldo e nel cuore della città attività che normalmente nei periodi freddi dell’anno vengono
relegate in spazi chiusi e distanti dalla effervescente vita natalizia delle vie del centro urbano. La
struttura verrà installata in Piazza della Rinascita dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, periodo in
cui tantissime attività prenderanno vita per accogliere e coinvolgere chi vorrà partecipare a questo
Natale così speciale e mai visto prima: 10 concerti, circa 40 spettacoli di vario tipo, per bambini,
itineranti nel Fantabosco, o per tutta la famiglia, 6 tipologie di laboratori creativi, 12 tra animatori, docenti esperti e personale di accoglienza, circa 40 ore di animazione e laboratori per bambini curati da Raffaella Mutani e un Fantabosco con 260 mq. di scenografia.

Il ‘Teatro sotto il cielo’ avrà due diversi allestimenti: un primo dal 7 al 18 dicembre nella versione
teatrale ‘Dome Theatre’ con palco e sedute per concerti, spettacoli teatrali, circo contemporaneo,
magia e comicità. La programmazione delle attività del Dome Theatre si è concentrata sull’alta qualità
della proposta, la diversificazione dell’offerta culturale e il raggiungimento dei diversi gruppi target.
Molto spazio viene dato alla musica, attraverso una differenziazione di generi, dal gospel, alla classica, dalla jazz alla pop, ma anche per tipologie di eventi come il Silent concert, previsto il 7 dicembre dalle 23.30, una esperienza immersiva innovativa nella formula di disco-concerto in cuffia, una vera e propria performance in silenzio grazie all’utilizzo di cuffie wifi. La programmazione musicale, curata da Carlo Michini e Flavia Massimo, è ricca ed eterogenea con tanti nomi di spicco della scena musicale internazionale. Tra i vari artisti che si esibiranno nel Dome Theatre il grande trombettista jazz Fabrizio Bosso che presenterà il suo ultimo cd con lo Spiritual Trio, la voce calda e suadente di Joe Barbieri unplugged con la sua chitarra acustica, l’energia di Deborah Moncrief con i Millennium Gospel Singer in tournée in Italia fino al giornalista RAI Nino Germano con i solisti dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese con il progetto ‘Il Natale di Giorgetto – Fiaba abruzzese di greggi, lupi e pastori’, per i giovani Crista, la cantante amata dai ragazzi perché porta sul palco immaginari collettivi raccontati con uno stile che miscela pop, rock, punk, passando dalla musica d’autore.

Il secondo allestimento per la cupola è il ‘Fantabosco’, dal 22 dicembre al 6 gennaio, periodo in cui si
vestirà di una scenografia realizzata da Chiediscena, impresa leader della produzione scenografica italiana e animato da Abruzzo Tu.Cu.R attraverso laboratori, spettacoli e percorsi ludici. Lo scenografo Filippo Iezzi trasformerà questo luogo in un mondo di fiaba, un bosco dalle quattro stagioni in cui i bambini verranno accompagnati da gnomi, fate e folletti in spettacoli itineranti, assisteranno a spettacoli di teatro. I ragazzi, saranno guidati in laboratori per realizzare decori natalizi a partire da pigne e legnetti, oppure angeli e ghirlande con materiali di riuso e naturali, ci saranno laboratori per l’espressione libera della creatività e anche uno spazio per la scoperta di giochi antichi come il lancio della ghirlanda, albero a segno, staffetta dello steccalecca, corsa col pacco e slittascontro.

Accanto al divertimento e alla leggerezza, l’assessorato al turismo e ai grandi eventi, avvia
un’operazione benefica di raccolta fondi sia attraverso donazioni libere sia attraverso la vendita degli
spettacoli a pagamento il cui ricavato verrà devoluto all’acquisto di apparecchiature sanitarie per l’unità operativa di Neonatologia dell’Ospedale di Pescara.

“Sarà un natale eccezionale, per la qualità, la varietà e la ricchezza della proposta culturale, per la magia di questa bolla di sapone dalla consistenza leggera agli occhi e che perfettamente si sposerà con le architetture intorno, le proiezioni sulla Piazza, le fate e i folletti, il Fantabosco, la musica dai tanti volti e dalle mille emozioni, un luogo magico dove ognuno si sentirà a casa. Sarà un Natale indimenticabile”.

Potrebbe piacerti anche